Cerca

l'intervista

Cimini, Manuel Vittorini e gli equilibri: "Troveremo continuità"

Il bomber giallonero, fin qui andato a segno 9 volte in otto gare, commenta il primo scorcio di stagione

19 Ottobre 2021

Manuel Vittorini

Manuel Vittorini esulta dopo i 2 gol all'Ottavia (Foto ©FavlCimini)

Otto partite 9 gol tra campionato e Coppa Italia dove, la Cimini è ai quarti: sono queste le statistiche di Manuel Vittorini. Attaccante straordinario, non ci stancheremo mai di dirlo, sta letteralmente trascinando i giallo neri verso le zone alte del girone A. "Stiamo provando -racconta Vittorini- ha colmare il gap con le papabili alla leadership finale del raggruppamento. Quest’anno sono veramente tante le squadre molto ben attrezzate: è dura". Cimini che dopo il successo in Coppa Italia contro l’Ottavia, hanno replicato in campionato col Fiumicino: la parentesi nera del Don Orione è alle spalle. "Purtroppo nella partita con la Boreale abbiamo le nostre colpe e ce le prendiamo tutte. La bravura è stata nel ripartire di slancio subito attraverso due successi significativi". Il campionato ha preso la sua fisionomia e domenica ben tre big match, compreso quello tra il Civitavecchia e la Cimini animano il palinsesto. "Noi -prosegue il noto attaccante di Canale Monterano- al Tamagnini non possiamo permetterci il lusso di sbagliare. Incontriamo una squadra in salute per cui sarà una partita davvero tosta. I numeri dicono che noi concediamo dietro  ma anche loro però" Prevedibile una partita dalle mille emozioni? "Questo non lo so ma di sicuro ne noi ne il Civitavecchia possiamo perdere altro terreno da squadre come Pomezia, W3 e Aranova che viaggiano a velocità supersonica". Un campionato che insomma desta molto interesse nelle zone alte. "Sì, più che altro vedo molto bene coloro che ora sono in testa poi è chiaro, il cammino è lungo e difficile per tutti, c’è il mercato di Dicembre, insomma c’è ancora molto da vivere e capire". Resta la certezza che attraverso i numeri  si percepisce la grandezza di Vittorini oltre a Monteforte, Massella, Teti, Di Giovanni con Pippi che sta rientrando nel giro dei grandi, leggendo le statistiche. "Si segna tanto -conclude il bomber- e questo da una parte è un bene, soprattutto per lo spettacolo. Il livello tecnico è alto la competizione nel complesso ne trae beneficio. Vediamo che accade d’ora in poi. Io e la mia squadra vogliamo migliorare questo è ovvio, siamo alla ricerca di equilibri sotto certi aspetti e c’è fiducia nel trovare quella continuità di rendimento che in un campionato come quello che viviamo è fondamentale". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE