Cerca

L’INTERVISTA

Luca Panico a cuore aperto: "Civitavecchia ambiente top"

Intervista all’esterno d’attacco classe 1996 partito benissimo nell’esperienza con la formazione di Castagnari

22 Ottobre 2021

Luca Panico

Luca Panico

Ha segnato 5 gol nelle prime 5 giornate di campionato con la maglia del Civitavecchia che ha conquistato fin qui 3 vittorie e 2 sconfitte: un approccio sicuramente ottimo per Luca Panico nella sua nuova esperienza in Eccellenza, pronto magari a tornare in Serie D dove già ha militato con il Trastevere.

Buongiorno Luca, stai vivendo un momento d’oro nella tua nuova esperienza al Civitavecchia: cosa ti sta portando ad esprimerti al meglio? Come giudichi questa primissima parte di stagione? Quali sono gli obiettivi stagionali che avete?

"Buongiorno, prima di incominciare vorrei ringraziarvi per l'intervista. Sto avendo un buon inizio di campionato e questo è grazie a tutti i miei compagni, senza di loro non sarei niente. L'ambiente che ho trovato a Civitavecchia è fantastico. Non mi aspettavo tutto questo affetto nei miei confronti a partire dal Presidente, direttore, mister, staff e magazzinieri. Poi un grande merito è di Diego e Valerio (preparatori), ho spiegato loro tutti gli ultimi infortuni che ho avuto e con molta pazienza mi stanno aiutando a trovare la forma migliore anche se a volte posso essere pesante con loro (ride, ndr). Questa prima parte di stagione è stata positiva e come obiettivi stagionali non ci siamo posti dei veri e propri obiettivi. Guardiamo partita dopo partita e cercheremo di lottare fino alla fine, fino all'ultimo secondo di ogni partita, poi quello che verrà sarà tutto di guadagnato".

Dopo tanti anni a Trastevere cosa pensi dei tuoi anni a via Vitellia? Quali sono direttore, allenatore e compagno di squadra che ti hanno insegnato di più?

"I miei anni a Trastevere li ricordo con particolare piacere. Hanno creduto in me quando ero ancora un ragazzo e ne sarò sempre grato. Come direttori ho avuto Andrea Calce e Stefano Mattiuzzo, due persone che mi hanno aiutato a crescere. Calce è stato il mio direttore negli anni in cui sono stato under e Mattiuzzo negli anni da over ed hanno cercato di migliorarmi anche dando dei consigli che spesso non mettevo in pratica (ride, ndr) però ora posso dire che è stata una fortuna incontrarli e che volevano il meglio da me. Come mister non posso non ringraziare Sergio Pirozzi ed Aldo Gardini. Pirozzi con il primo anno in serie D fino all'evento del terremoto, Gardini invece è stato sempre sincero con me e questo può fare solo piacere, ti aiuta a crescere non solo nel calcio ma nella vita e gli auguro il meglio ora con l’Ostiamare. Come compagni ho avuto la fortuna di condividere lo spogliatoio con grandi giocatori e persone fantastiche, non vorrei fare nomi perché se mi scordo qualcuno sono dolori però posso dire che sento molti compagni di questa esperienza a Trastevere".

Dopo due anni di difficoltà per tutti, credi che la ripartenza ora sia definitiva? Come ti poni tu sulla questione vaccino e Green pass?

"Si è vero, sono stati due anni difficili per tutti, lo spero e ci credo che sia la ripartenza definitiva. Quello che mi auguro è che la gente sia consapevole e faccia la scelta giusta".

Tanti giovani di agonistica e scuola calcio si approcciano al mondo del calcio sperando di arrivare lontano: cosa ti senti di consigliare ai più giovani che vogliono imporrai in questo sport? Quali credi siano le caratteristiche fondamentali per un calciatore?

"Innanzitutto sono contento che i giovani si possano affacciare allo sport, qualunque esso sia. Ovviamente tutti da bambino abbiamo un sogno e cerchiamo di realizzarlo. Sono due le cose fondamentali che consiglio: l'umiltà e il sacrificio. Sembra una cosa scontata da dire ma secondo me serve questo, poi arriva tutto. Se ci sono umiltà e sacrificio puoi veramente conquistare  tutto e senza questi due valori secondo me non si può raggiungere niente".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni