Cerca

Coppa Italia

Tivoli incontenibile: anche l'Anzio cede il passo, tiburtini in semifinale

La squadra di Pascucci espugna il Bruschini con un gol per tempo e fa il pieno di vittorie in stagione 

27 Ottobre 2021

Tivoli

Tivoli in semifinale (©De Cesaris)

COPPA ITALIA - QUARTI DI FINALE

ANZIO - TIVOLI 0-2

ANZIO Rizzaro 6.5, Poltronetti 6 (10’st Bruno 5.5), Vellitri 5.5, Gennari 5.5, Busti 6, Martinelli 5.5, Gamboni 5.5, Mauro 5.5 (3’st Scruci 5.5), Giusto 5.5 (33’st Giordani sv), Mirabella 5.5 (10’st Di Curzio 5.5), De Falco 5.5 (29’st Ruggeri 5.5) PANCHINA Marsili, Garbini, Lo Fazio, Farulla, Ruggeri ALLENATORE Guida 

TIVOLI Vento 6, Giocondi 6, Fe 6.5, Esposito 6.5 (27’st Valentini 6.5), Binaco 6, Virdis 6.5, De Costanzo 6 (32’st Dominici sv), Pera 6.5 (7’st Orlando 6), Danieli 6.5, Fatati 6.5 (22’st Laurenti 6), De Marco 6 (16’st Ferrari 5.5) PANCHINA Simeoni, D’Urbano, Mastromattei, Paolocci ALLENATORE Pascucci 

MARCATORI Martinelli aut. 17'pt, Fè 24'st

ARBITRO Sancricca di Ciampino 5.5

ASSISTENTI Conti di Roma 2 e Calistroni di Civitavecchia 

NOTE Ammoniti Binaco, Virdis, Pera, De Marco, Guida, Gennari, De Falco, Giordani Angoli 5–6 Fuorigioco 5–1 Rec. 0’pt, 4’st 

 

La Tivoli avanza in semifinale di Coppa Italia di Eccellenza e rimane in corsa su due fronti. La squadra di mister Pascucci ha avuto la meglio su un Anzio che non è riuscito mai a mettere in seria difficoltà la retroguardia avversaria, concludendo verso la porta di Vento in due sole occasioni, peraltro nel secondo tempo.La Tivoli ha impiegato un quarto d’ora per vincere la resistenza neroniana, usufruendo anche di un pizzico di fortuna: su un corner dalla sinistra Danieli ha colpito di testa mandando la palla sul palo, ma la ribattuta è finita sul corpo dell’incolpevole Martinelli che non ha potuto evitare l’autorete. Dopo una conclusione di De Marco finita alta al 19’, al 21’ grande occasione per il raddoppio degli ospiti: bravo Rizzaro ad opporsi prima dal tiro dal limite di De Costanzo e poi alla ribattuta di Giocondi, che poi sulla seconda respinta ha calciato alto. Alla mezz’ora altro tentativo della Tivoli, con la conclusione di Pera ribattuta coi pugni dal portiere neroniano. L’unica iniziativa dell’Anzio nel primo tempo è arrivata con un cross di Gamboni dalla destra su cui De Falco è arrivato in leggero ritardo. Nella ripresa ancora Tivoli a fare la partita, con una conclusione centrale di De Marco al 14’ sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto a sorpresa. Stessa situazione vista 10’ dopo, ma stavolta Fè (che poco prima aveva scheggiato la traversa con un cross) usa bene il sinistro e insacca all’angolino basso alla destra di Rizzato. Poco prima del raddoppio l’Anzio aveva colpito la traversa su colpo di testa di Busti da corner, ma solo al 42’ la squadra di Guida ha ritrovato la via per la porta avversaria, con una punizione da lontanissimo di Martinelli che per poco non ha beffato Vento. Polemiche nel finale per un rigore non concesso a Giordani, ammonito invece per simulazione. Nel dopogara era palpabile la tensione in casa Anzio per un atteggiamento ritenuto non consono della terna arbitrale: forse è stato meglio che nessuno abbia voluto rilasciare dichiarazioni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE