Cerca

Dopo gara

Parioli, Amato: "Pareggio meritato. Bravo Lenzini a leggere il copione del match"

Il direttore sportivo dei capitolini analizza con soddisfazione la prestazione contro il Pomezia

15 Novembre 2021

Amato

Gianni Amato, diesse del Parioli

Nonostante le avversità, la caratura dell’avversario al suo cospetto, il Parioli ha offerto al proprio pubblico una prestazione di alto livello: una performance che le ha consentito di rialzare la testa, dopo due ko consecutivi. "Siamo stati encomiabili -racconta il direttore sportivo dei Parioli Giovanni Amato- dinanzi ad una squadra importante come il Pomezia che, in occasione del goal realizzato da Massella, ha sviluppato un’azione veramente eccezionale: complimenti a loro ma noi alla fine abbiamo meritato il pari". Un pareggio che è arrivato attraverso la sofferenza.  "Per forza, la poggia incessante ha reso il match ancora più epico. I ragazzi non hanno mai mollato, sono state premiate anche le scelte di mister Lenzini che, ancora una volta, ha "letto" la partita egregiamente e, attraverso le sostituzioni, si è portato a casa un pareggio che, dopo due sconfitte, di cui una pesante, vale moltissimo". Parioli che lotta per mantenere la categoria con mezzi economici, di certo inusuali per la categoria. "Il nostro budget -prosegue Amato- è in linea coi sani e genuini principi della famiglia Lenzini che detiene le redini del club. Ogni nostro passo è calcolato al millimetro. Non ci piace ostentare nel dilettantismo ma programmare e soprattutto mantenere gli impegni che prendiamo. Sono già molto legato anche emotivamente a questa società giovane ma ambiziosa, con le dovute accortezze. Il nostro obiettivo è mantenere la categoria e poi strutturare ulteriormente il club nel nostro habitat naturale che è a Roma". La sfida, che prevede la sopravvivenza in un girone  A di Eccellenza micidiale anche per il format stabilito dalla federazione è iniziata bene, proseguita poi con dei bassi leciti. "Non è affatto facile -conclude Amato- emergere in un girone dove sono addirittura 7 le squadre attrezzate per il salto di categoria. In questo campionato arrivare ad una salvezza diretta corrisponde ad una sorta di miracolo sportivo, almeno per realtà come la nostra. Ci stiamo battendo con grande onore questo è assodato ormai: sono personalmente orgoglioso dei ragazzi e del lavoro che sta, con devozione, portando avanti la proprietà".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE