Cerca

L’INTERVISTA

Francesco Pippnburg: "I Pro? Sognare non costa nulla"

Parola all’allenatore del Ferentino primo in classifica con la Lupa Frascati che commenta passato, presente e futuro

18 Novembre 2021

Francesco Pippnburg (Ph. Ferentino)

Francesco Pippnburg (Ph. Ferentino)

Ha conquistato 22 punti sui 27 disponibili e si trova attualmente al primo posto con il suo Ferentino a pari punti con la Lupa Frascati: Francesco Pippnburg si confessa dopo aver raggiunto la vetta nell’ultimo weekend.

Buongiorno mister, domenica siete riusciti a vincere in casa dell’Arce agganciando in vetta alla classifica del girone C la Lupa Frascati: cosa pensi di questo inizio di stagione? Con quali ambizioni siete partiti nella stagione 2021/2022? Cosa pensi sia fondamentale per continuare su questa strada?

"Domenica abbiamo vinto una grande partita contro un’ottima squadra come l’Arce, nonostante fossimo rimasti in 10 da inizio secondo tempo. E’ stata una vittoria che sicuramente ci darà forza e consolida un inizio di stagione sorprendente. Infatti l’obiettivo prefissato, valido ancora oggi, è una salvezza senza passare per i play-out. Per poter continuare su questa strada non dobbiamo guardare la classifica e pensare partita dopo partita, sarebbe un grande errore pensare di essere alla pari con Frascati, Sora o Vis Sezze".

Nella tua carriera se dovessi scegliere 3 calciatori che hanno fatto la differenza nelle tue squadre chi citeresti? A livello di tecnici regionali chi hai invece come riferimenti o come colleghi che stimi tra Serie D, Eccellenza e Promozione?

"La mia carriera è breve, sono solo 5 anni che alleno ma devo dire che sono molti di più i calciatori che mi hanno e mi stanno dando molto. Se proprio devo fare 3 nomi mi vengono in mente Carlo Caligiuri, Armando Rinaldi e Felice Orsinetti ma non diteglielo a quest’ultimo (ride, ndr). Come colleghi ne stimo molti, credo che il nostro sia un movimento in forte crescita. Uno su tutti è l’attuale allenatore dell’Under 15 del Frosinone, Alessio Mizzoni. A ruota un mister che la pensa come me, Damiano Valenti del Tecchiena".

Quali sono le gare che non dimenticherai mai nel corso della tua carriera che ti hanno lasciato le maggiori emozioni?

"Sicuramente la gara con il Tecchiena all’ultima giornata del campionato di Prima Categoria, serviva una vittoria per vincere il mio primo campionato e dopo essere passati in svantaggio l’abbiamo ribaltata. La prima volta non si scorda mai".

Quali sono i consigli che ti senti di dare ai ragazzi che si stanno approcciando ora al mondo dello sport specialmente il calcio e che dopo un periodo così complesso hanno dubbi sul da farsi?

"Lo stesso consiglio che voglio dare a mio figlio: praticare sport il più possibile dedicandoci anima e cuore. Lo ritengo fondamentale per la crescita psico-fisica soprattutto in un momento così complicato".

Come ti poni nella complessa questione dei vaccini? Pensi siano fondamentali nella ripresa delle attività in tutte le categorie? Quale è il tuo sogno nel cassetto nel calcio?

"Penso che sia fondamentale vaccinarsi, credo sia l’unico modo per uscire da questo incubo sportivo e non. Il mio sogno nel cassetto, essendo partito dalla Prima Categoria, è vincere tutti i campionati dilettantistici e passare nei professionisti. Sono consapevole delle difficoltà, ma sognare non costa nulla".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE