Cerca

dopo gara

Falaschelavinio, Cassioli: "Abbiamo margini per crescere ma dobbiamo farlo in fretta"

Il tecnico dei tirrenici analizza la prestazione contro la Tivoli e le potenzialità dei propri ragazzi in in chiave salvezza

06 Dicembre 2021

Cassioli

Il tecnico del Falaschelavinio, Cassioli (Foto ©GazReg)

Contro la capolista Tivoli, imbattuta e ancora a punteggio pieno, il Falaschelavinio ha dato l’impressione di essere una squadra che in chiave salvezza potrebbe tenersi dietro parecchie rivali. La formazione di mister Cristian Cassioli sa che è quello il suo obiettivo nel campionato di Eccellenza e, soprattutto, che per arrivare a conquistarlo la strada e lunga e tortuosa: "Abbiamo preparato questa partita – spiega al termine del match il tecnico biancorossoverde – con l’idea di non chiuderci troppo. Era giusto fare attenzione alla fase di non possesso, visto anche l’avversario che andavamo ad affrontare, ma ho detto ai ragazzi che non dovevamo rinunciare a giocare. Abbiamo cambiato anche modulo per cercare di tenere palla alta e non lasciarci schiacciare, e penso che fino al 40’ non abbiamo subìto poi molto. Affrontavamo una squadra che produce tantissime palle gol, ma siamo riusciti a limitare molto il loro potenziale offensivo su azione, mentre a fine primo tempo abbiamo sofferto un po’ di più su palla inattiva. Nella ripresa siamo partiti un po’ blandi e abbiamo lasciato al Tivoli troppo campo, situazione di cui hanno approfittato portandosi in vantaggio. Abbiamo provato a cambiare qualcosa a livello tattico per rientrare, ma su una palla persa in uscita abbiamo preso il 2-0 e lì la partita è finita. Abbiamo tanti margini di crescita, soprattutto a livello fisico. Ho esperienza di preparatore atletico professionista, posso dire che la squadra sotto questo aspetto quando sono arrivato l’ho trovata in condizioni tutt’altro che ottimali. Sia sotto questo profilo che sotto quello tecnico-tattico le possibilità di migliorare sono molto ampie. Il problema è che dobbiamo crescere in fretta: la classifica langue nonostante al mio arrivo, un mese fa, fossero arrivati buoni risultati. Il calendario non ci è stato favorevole, ma anche contro la capolista l’impegno dei ragazzi è stato massimo: su questo non posso rimproverare nulla alla squadra".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE