Cerca

l'intervista

De Marco: "Una Tivoli straordinaria. Io? Non mi accontento, voglio vincere ancora"

L'intervista all'esterno amarantoblù, il vincitore dell'ultimo sondaggio social di Eccellenza

03 Gennaio 2022

De Marco

Andrea De Marco (Foto ©New Light)

Quattordici vittorie e un solo pareggio in quindici gare. I numeri raccolti dalla Tivoli nel girone d'andata parlano da soli, con i tiburtini praticamente perfetti e in grado di scavare un solco molto importante tra essi e chi in classifica li segue. È stato uno dei grandi protagonisti finora l'esterno d'attacco Andrea De Marco, il vincitore tra l'altro dell'ultimo sondaggio social di Eccellenza. Queste le sue parole: "Il nostro girone d'andata è stato straordinario, siamo partiti con i favori del pronostico ma venendo da due campionati vinti sapevo che vincere non è mai facile, ogni squadra è organizzata. È vero che abbiamo fatto quattordici vittorie e un pareggio ma ci aspetta un girone di ritorno completamente diverso, tante squadre dovranno salvarsi e quindi sarà complicato affrontare anche coloro che in classifica saranno in basso. Non possiamo permetterci di abbassare la guardia anche se è vero che probabilmente abbiamo qualcosa in più rispetto alle altre. Dobbiamo rimanere sul pezzo anche perché abbiamo visto che non appena siamo calati abbiamo commesso degli errori. Ci aspetta soprattutto un mese di gennaio molto intenso e impegnativo, conterà il gruppo anche proprio a livello numerico. Bisogna fare vita sana, concentrarsi ed evitare qualsiasi contatto in luoghi affollati perché purtroppo non siamo ancora usciti da questa pandemia. A livello personale sono contentissimo, essere il capocannoniere del girone B è motivo d'orgoglio considerando che sono un esterno e il mio mestiere non è solo quello di fare gol. A me non piace accontentarmi e spero di continuare così, e se dovessi vincere anche questo campionato sarebbe il terzo consecutivo dopo Montespaccato e Unipomezia. Lo spero con tutto il cuore, vincere è sempre bello e non sono per niente stanco di farlo e di dimostrare il mio valore. Sono un ragazzo umile che ha voglia di impegnarsi, di giocare e divertirsi. Se lo si fa vincendo tutto è più bello. Sono carico e motivato per raggiungere la Serie D con la Tivoli per poi rimanere in categoria e giocarmi le mie chances dopo tanto tempo".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE