Cerca

L’INTERVISTA

Alessio Teti: "Cerveteri, i 21 gol e lo spirito giusto"

Il bomber della formazione di mister Ferretti si confessa dopo aver siglato la rete decisiva per la permanenza in categoria

20 Maggio 2022

Alessio Teti in azione

Alessio Teti in azione

Ha firmato tante reti in questa stagione ma una in particolare ha significato l’ufficiale salvezza del Città di Cerveteri nel play-out contro l’Aranova: Alessio Teti commenta il traguardo raggiunto e non solo.

Buongiorno Alessio, il Cerveteri si è salvato grazie ad un tuo gol: che emozione è stata e cosa ti senti di dire a freddo sull’essere riusciti a mantenere la categoria? Quanto è stato complicato e quali sono stati a tuo avviso i vostri segreti?

"Buongiorno, per un attaccante fare gol è sempre bello, quando si tratta poi di uno di tale importanza lo è ancora di più. Il Cerveteri è salvo grazie alla coesione che si è creata all’interno dello spogliatoio con Presidente, direttore, allenatore, giocatori e staff. Nonostante il percorso sia stato intenso e faticoso ci abbiamo sempre creduto, in primis il Presidente. Dopo un inizio preoccupante abbiamo trovato grazie al mister Ferretti la strada giusta che ci ha portato a questa meritata e bellissima salvezza. Siamo stati un gruppo eccezionale".

In stagione hai segnato davvero tante reti: hai una dedica speciale per questi gol? Sei pronto a restare o valuterei il mercato che ti si offrirà?

"Si, sono abbastanza soddisfatto della stagione disputata e di aver raggiunto le 20 reti stagionali, 21 considerando il play-out. Questo deve essere uno stimolo per me, puntando a migliorarmi. Dedico questi gol a tutte le persone che mi vogliono bene. Nel calcio le dinamiche che possono crearsi sono moltissime e i fattori ancor di più quindi valuterò a 360 gradi tutto quello che potrà essere".

Lupa Frascati e Tivoli sono approdate in D, Pomezia e W3 Maccarese giocheranno gli spareggi nazionali: credi che questi verdetti siano giusti? Pensi che le due formazioni ancora in corsa abbiano possibilità di guadagnarsi il salto di categoria?

"I play-off sono molto crudeli, un episodio può decidere un’intera stagione. Mi sento di fare i complimenti alle due squadre approdate in serie D e un grosso in bocca al lupo a Pomezia e W3 Maccarese per gli spareggi nazionali".

Se un bambino della scuola calcio dovesse chiederti un consiglio per avere successo nel mondo del calcio cosa gli diresti? Quali sono le priorità in questo mondo per te?

"Posso fare riferimento al mio cuginetto Simone, gli dico sempre che deve andare al campo con il sorriso e pensare solo a divertirsi, allontanare paure e ansie, non avere mai rimpianti nelle scelte perché solo il tempo dirà se saranno state quelle giuste. Questo vale nel calcio come nella vita, questo direi ad un bambino".

Quale è il sogno di Alessio Teti nel mondo del calcio?

"Il sogno di Alessio Teti? Quello di non smettere mai di credere in me stesso, di riuscire affrontare le difficoltà a testa alta e allo stesso tempo di riuscire a godermi completamente i bei momenti".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE