Cerca

mercato

Un portiere, un centrocampista e Cerroni: i piani del Civitavecchia di Bifini

Spuntano nomi importanti come De Angelis, Iali o Citro. Ma spazio anche ai giovani dell'Under 19

14 Giugno 2022

Cerroni

Paolo Cerroni verso il Civitavecchia (Foto ©Rieti)

I sogni di gloria del Civitavecchia passano, parecchio, da quest’estate. Un’estate dove sia la presidenza che, la dirigenza nero azzurra, tentano di beffare, provando a rimodulare, un calciomercato dove, la tempistica ufficiale, conta assai poco: l’operazione Manuel Vittorini ne è l’esempio madre. Dopo aver portato un nuovo super eroe in dote ad Alessio Bifini (l’altro è il "ri-contrattualizzato" Gigi Ruggiero), la Vecchia ha raggiunto un accordo di massima con Paolo Cerroni; difensore di soli 22 anni fino al 30 Giugno di proprietà del Rieti. Daniel D’Aponte e, i suoi collaboratori, hanno poi annunciato pubblicamente il ritorno al Tamagnini di Massimiliano Gravina; un calciatore che vista l’esperienza, la duttilità tattica e le indiscusse virtù professionali, risulterà molto prezioso, sulla carta, al tecnico toscano. Tra gli arrivi ecco Dario Pomponi. Classe 2004, un secondo posto ed una semifinale di Coppa Italia raggiunta col Tolfa di Daniele Fracassa, corrispondono ad un biglietto di presentazione niente male per una promessa. Nella rosa nero azzurra, Pomponi, è il quarto attaccante dopo Samuele Cerroni, Gigi Ruggiero, Manuel Vittorini: il quinto dovrebbe proprio essere Simone Amato. Diciannove anni, oltre trenta reti con la Juniores Regionale, può rappresentare il futuro ma anche il presente: dipenderà, molto, pure da lui naturalmente. Promesso e dunque promosso per il grande salto tra i grandi Dario Luchetti; esterno basso di soli 18 anni che, nel team di mister Diego Michesi ha impressionato soprattutto, in ottica prima squadra, per le indubbie qualità tattiche, oltre che agonistiche. Tra gli eroi di Coppa spiccano le riconferme di Lorenzo Gagliardi e Cristiano Proietti ma essendo entrambi di proprietà della Cynthialbalonga, il destino dei due validi ragazzi, non è, ad oggi, chiaro. Sistemata la difesa e l’attacco, D’Aponte cerca un centrocampista prettamente di quantità e, possibilmente un portiere classe 2003 o 2004. In riferimento ai duplici obiettivi sopracitati si guarda verso Frascati; con la Lupa in D il trentenne portiere Matteo Iali può rappresentare una buona idea così come il centrocampista trentunenne Enrico Citro. Nomi senz’altro interessanti come quello di Alessio De Angelis che ha già difeso, in passato, i pali dei tirrenici. Ad oggi, dando per scontato che un 2004 sarà in porta, il Civitavecchia nelle restanti dieci maglie, tenendo conto degli Under, potrebbe "vestirsi" così. Nell’ipotetica difesa a 4 da destra a sinistra Funari, Serpieri (o Fatarella), Paolo Cerroni, Mancini ('03). A centrocampo Citro?, Proietti, Gagliardi ('02): gli ultimi due Camerini permettendo. In attacco Ruggiero alle spalle di Cerroni e Vittorini. Il mercato è ancora molto lungo, siamo agli inizi ma come detto in apertura, il Civitavecchia sta cercando di accorciare un po’ tutti i possibili tempi. È una chiara scelta societaria, un messaggio forte alla concorrenza. Annunciare Manuel Vittorini a primavera inoltrata è una presa di coscienza importante, un atto d’amore di pura devozione verso la città: ai primi due posti la Vecchia ci punterà: deve.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE