Cerca

l'intervista

Centro Sportivo Primavera mina vagante? Montella "Ci proviamo, siamo affiatati"

Il capitano biancazzurro torna sul pari di Cerveteri e prova a delineare il futuro del gruppo apriliano

13 Settembre 2022

Centro Sportivo Primavera mina vagante? Montella "Ci proviamo, siamo affiatati"

Francesco Montella durante la prima di campionato (Foto ©Cassoni)

Un punto può anche bastare al Centro Sportivo Primavera ma non si dica che il Città di Cerveteri avrebbe meritato la vittoria. Questa penna e non solo, ritiene che il pari maturato al Galli sia giusto; i portieri, entrambi, sono stati eccezionali: Antonio Montella ha avuto l’opportunità di portare avanti i suoi dal dischetto: di contro, suo fratello Francesco, ha salvato un gol praticamente fatto, al crepuscolo di una gara studiata bene anche tatticamente, dai rispettivi tecnici. "Il pareggio ce lo teniamo -racconta a bocce ferme il capitano apriliano Francesco Montella- sapevamo che il Città di Cerveteri era un osso duro. Sotto di una rete, abbiamo interpretato il secondo tempo in maniera veramente egregia. Mio fratello ha avuto l’opportunità sicuramente più ghiotta della partita, si farà perdonare presto: il loro numero, ad ogni modo, ha compiuto una prodezza”.
La compagine diretta da mister Polverini ha giocato a viso aperto, al cospetto di una squadra che, in casa, concede pochissimo a chiunque, solitamente. "Devo dire che nelle prime due uscite in campionato si è vista sicuramente la nostra indole: siamo una squadra umile che ama proporre sempre qualcosa di costruttivo durante ogni fase della partita". In un girone A dove spiccano vere e proprie squadre top come Unipomezia, Civitavecchia, W3 Maccarese, Anzio e Campus Eur, il Centro Sportivo Primavera può recitare tranquillamente un ruolo interlocutore, da così detta mina vagante. "Ci proviamo, siamo consapevoli delle difficoltà che ci aspettano ma siamo anche un gruppo affiatato che crede nelle proprie risorse interne. Nella nostra squadra i giovani sono praticamente tutti di Aprilia e dintorni poi dai, un pizzico di esperienza non ci manca" 4 punti in due partite rappresentano un buon viatico in vista dei prossimi impegni. "Partire bene aiuta -conclude Francesco Montella- ci consente di crescere dal punto di vista della fiducia in noi stessi come gruppo". Nel prossimo turno gara interna con l’Anzio per il CSP poi, doppia trasferta: Fiano Romano e Civitavecchia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni