Cerca

L'INTERVISTA

Colleferro, Baiocco: "Bene con l'Atletico Torrenova, ora occhio alla Vigor Perconti"

Le parole del tecnico dei rossoneri dopo aver ottenuto la prima vittoria stagionale 

13 Settembre 2022

Enrico Baiocco

Enrico Baiocco, allenatore Colleferro (Foto ©Colleferro Calcio)

Il Colleferro ha conquistato la prima vittoria stagionale al secondo tentativo. Dopo il pari subito in extremis in casa del Ferentino, i ragazzi di mister Enrico Baiocco si sono imposti con un rotondo 4-1 sull’Atletico Torrenova grazie alle reti di Casazza, Criscuolo, Amici e Oduamadi. “Ho visto il Colleferro dei momenti migliori, quello che ha ricordato la mia miglior Crecas o il Città di Ciampino – dice Baiocco, ritratto nella foto di Leonardo Pera – Abbiamo prodotto il calcio che ci piace, ma dobbiamo rimanere molto tranquilli: sappiamo di avere una squadra forte, ma se sarà vincente lo si potrà dire solo col tempo. I ragazzi, comunque, stanno lavorando nel modo giusto sin dall’inizio della preparazione e di fatto anche nel pre-campionato abbiamo perso solo a Frascati. Il pari di Ferentino, al cospetto di una squadra importante, è stato abbastanza giusto anche se arrivato allo scadere”. In occasione del primo match casalingo ufficiale i tifosi rossoneri hanno dedicato a Baiocco un bellissimo striscione con scritto “Bentornato a casa, mister”. Una cosa che ha fatto indubbiamente piacere all’esperto allenatore: “Il legame con questa città è sempre stato forte, ma ora è cambiato tutto rispetto a quell’esperienza di tanti anni fa. Oggi c’è una società incredibile, basti vedere gli interventi fatti alla struttura che è diventato un gioiello vero. Il presidente Giorgio Coviello è un vincente ed è una persona squisita che può regalare grandi soddisfazioni a questa piazza. E poi ho ritrovato un pubblico entusiasta che da sempre è vicino alla squadra: noi vogliamo coinvolgerlo sempre di più”. L’allenatore pensa già al prossimo match esterno con la Vigor Perconti: “E’ una squadra giovane e questi avversari hanno sempre un approccio sbarazzino: sono guidati da un bravo tecnico come Bellinati e possono guadagnare fama e punti battendo un team più blasonato. Noi vogliamo giocarla mettendo in campo il nostro modo di essere. Gli assenti? Paolacci sarà fuori per qualche mese per l’infortunio al ginocchio, Cardillo è da verificare dopo la botta presa a Ferentino, Giustini sta entrando in condizione e poi speriamo che il problema burocratico legato al tesseramento di Cedric si possa risolvere in settimana. E’ presto per parlare dei valori del girone, ci vorrà ancora un altro mese per avere delle indicazioni. Comunque chi vincerà potrà dire di essere veramente il più forte di tutti vista la concorrenza agguerrita che c’è”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni