Cerca

la polemica

Lodigiani, polemica social! Scontro ultras - Reset Academy

I Fedelissimi sembrerebbero appoggiare L'Atletico Lodigiani: Pichierri, Diana e Melfa non le mandano a dire...

11 Settembre 2017

Angelo Pichierri

Angelo Pichierri

Quella che si è appena conclusa è stata una settimana di fuoco in casa Lodigiani. Non sembra volersi placare infatti la polemica tra il club biancorosso e i Fedelissimi Lodigiani, storico gruppo ultras del sodalizio romano. Quest'ultimi infatti hanno deciso di appoggiare, seppur in parte, e soltanto a determinate condizioni future, il progetto dell'Atletico Lodigiani, società nata da pochi mesi in quel di Monte Compatri. Il rapporto tra i Fedelissimi e la Reset Academy (realtà che ha preso in mano le redini della Lodigiani) non è mai stato idilliaco, questo è risaputo, ma negli ultimi giorni è arrivato un nuovo botta e risposta che aggiunge benzina sul fuoco alla querelle creatasi questa estate tra il club di via della Capanna Murata e il neo nato Atletico. Ricordiamo, infatti, il comunicato stampa emesso dalla Lodigiani, che diffidava "la suddetta società a non utilizzare il nome e il marchio Lodigiani" perchè "tutte le altre (società, ndr) sono solamente goffi tentativi di false imitazioni". Il fuoco però sembra essere tutt'altro che spento...

Angelo PichierriPichierri al veleno I campionati agonistici sono ormai alle porte e i Fedelissimi Lodigiani attraverso la loro pagina Facebook hanno pubblicato questo messaggio l'8 Settembre: "In bocca al Lupo all'Altetico Lodigiani. In bocca al lupo alla Reset Academy". Parole chiarissime che esprimono ancora una volta il proprio dissenso nei confronti della nuova propietà di via della Capanna Murata, non riconoscendone di fatto il nome "Lodigiani". Una nota che non ha lasciato indifferente il direttore sportivo dei reds, Angelo Pichierri, che poco dopo sempre attraverso il social network statunitense ha dichiarato: "Buongiorno sapete oggi mi arriva un post... Dove vedo degli pseudo tifosi che fanno in bocca al lupo alla Reset Academy ed ad una pseudo società... dico a questi pseudo fedelissimi che la Lodigiani ha iniziato la propria attività il 17 agosto ed è in procinto di partecipare a tutti i campionati che iniziano il 17 settembre.. oggi sono giunto ad una conclusione che la Lodigiani non ha più i fedelissimi... ma che sono diventati i fedelissimi del Montecompatri.... Pertanto in bocca al lupo per la stagione Fedelissimi Montecompatri". Parole durissime del ds, il quale ha messo una distanza importante (e definitiva? ndr) tra la società e il gruppo ultras.


Patrizio Melfa Foto Fecebook

Parlano Diana e Melfa La vicenda si è arricchita di un ulteriore capitolo qualche ora più tardi. Patrizio Melfa, responsabile dell'agonistica della Lodigiani, ha voluto dire la sua riguardo la vicenda tra i Fedelissimi e Pichierri: "Condivido le idee e quindi il post del mio direttore - dichiara il dirigente su Facebook - Il mio modesto punto di vista mi suggerisce che il calcio sta cadendo proprio in basso; comprendo le esigenze commerciali, ma non condivido lo sputtanamento di una tradizione che meriterebbe senza dubbio più rispetto. Ricorrere a certi mezzucci per accaparrare qualche iscritto e rastrellare le simpatie di una tifoseria che ha visto deluse le proprie aspettative mi sembra un gesto di dubbia moralità. Perché non provate a scrivere una vostra storia, con un vostro Presidente, nel vostro Paese che oltre ad essere molto accogliente, potrebbe anche dare il nome al vostro movimento sportivo? E se proprio non riuscite a fare questo almeno scavate nella vostra coscienza e se vi è rimasta un minimo di etica sportiva evitate di telefonare alle famiglie iscritte da noi, per dire loro che la Lodigiani si è trasferita a Montecompatri..." Il tentativo di ricucire lo strappo va però a vuoto. Il gruppo ultras infatti ribadisce la propria posizione: "Le rispondiamo perché apprezziamo il suo modo di scrivere che ci sembra onesto e ingenuo. Noi come abbiamo sottolineato più di una volta non "avalliamo" nessuno progetto di Montecompatri riguardo ad un futuro di Lodigiani. Ma non possiamo avallare il futuro della Lodigiani come polo romano di una società che non fa nello specifico gli interessi del nostro club e dei ragazzi che ne indossano le maglie (biancoblu). Noi ci siamo presentati tre anni fa ai suoi attuali superiori vedendoci in prima istanza sbattere la porta. I suoi attuali superiori hanno Carlo Dianai nostri numeri di telefono e le nostre email ma a loro non servono ne i Fedelissimi, come non servirà (quando sarà il momento buono) la Lodigiani. E si vede dalle bandiere che sventolano a La Borghesiana. Noi siamo sempre disposti ad un dialogo. Abbiamo nella nostra indole il fatto quella di misurarci apertamente con chiunque sia voluto entrare nel mondo Lodigiani. Ma cosa dovremmo rispondere a chi per un post di auguri rilancia con minacce di denuncia, continuamente. Oh, contenti voi contenti tutti, ma lasciateci almeno la possibilità di scrivere un post su Facebook. In bocca al lupo a lei Patrizio Melfa. In bocca al lupo all'Atletico Lodigiani. In bocca al lupo alla Reset Academy. ps nessuno ci ha mai comprato". Glaciale, definitivo, il commento di Carlo Diana, socio fondatore della Reset Academy e Direttore Generale della Lodigiani: "Non vale neanche la pena rispondere a chi non frega niente della Lodigiani. Come noi, sono tutti benvenuti coloro che ci aiutano a tenere in piedi la nostra gloriosa e unica Lodigiani, tutto il resto sono chiacchiere e speculazioni solo per il proprio beneficio personale. A noi e alla Lodigiani piacciono fatti non chiacchiere, false imitazioni o finti sostenitori"


Silenzio Così (non) risponde l'Atletico Lodigiani. Anche in passato, abbiamo più volte provato a contattare qualche responsabile del club di Monte Compatri, ma la società non ha voluto rilasciare dichiarazioni. Ovviamente per qualsiasi risposta o delucidazione rimaniamo a disposizione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE