Cerca

Organigramma

Setteville, Di Vico sarà alla guida della scuola calcio

Il tecnico della prima squadra del club è stato nominato anche responsabile dell'attività di base: ecco le sue prime parole

06 Luglio 2018

Giuseppe Di Vico è pronto per il nuovo incarico

Giuseppe Di Vico è pronto per il nuovo incarico

Giuseppe Di Vico è pronto per il nuovo incarico

Il Setteville continua a rinforzare i propri quadri societari. A mister Giuseppe Di Vico, protagonista di una sorprendente stagione alla guida della prima squadra (e confermatissimo in panchina per il prossimo anno) è stato assegnato in vista del prossimo anno anche un delicato incarico dietro una scrivania. Sarà lui, infatti, il nuovo responabile della scuola calcio del Setteville Case Rosse. Ecco le sue prime parole in merito al ruolo: "Vogliamo iniziare un percorso importante, sono felice di cominciare questa avventura, da vivere parallelamente a quella con la prima squadra. Siamo ambiziosi: quest'anno abbiamo contato circa 70 iscritti alla nostra attività di base, ma sono del parere che abbiamo le carte in regola per ambire a raddoppiare questo numero, già nella prossima stagione. C'è tanto lavoro da fare e anche io ho molto da imparare, senza dubbio. Ma le idee non mancano, cercherò di mettere a frutto il mio personale bagaglio di conoscenze." Sui pilastri della scuola calcio del Setteville Case Rosse che nascerà. "Il divertimento anzitutto. Dobbiamo portare i bambini fuori di casa, indurli a lasciar da parte i videogiochi per venire a giocare a calcio. Focalizzeremo la nostra attenzione poi sulla coordinazione motoria, sulla tecnica individuale e sui gesti tecnici come il colpo di testa e la scivolata. Abbiamo in mente un'idea di calcio ben precisa da insegnare ai nostri bambini: costruzione del gioco dal basso, palla a terra, e, una volta superata la metà campo, ricerca dell'uno contro uno. Siamo fiduciosi: vogliamo crescere, proprio come i nostri ragazzi."

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE