Cerca

L'INTERVISTA

Campus, Placido: "Obiettivi? Ci siamo. Ora massimo impegno"

Il Responsabile dell'Agonistica dei bianconeri parla del momento della società. Lui e Abagnale sono stati selezionati poi dalla FIGC per un corso particolare

29 Marzo 2019

Valerio Abagnale (a sinistra) e Daniele Placido (a destra) @CampusEur

Valerio Abagnale (a sinistra) e Daniele Placido (a destra) @CampusEur

Valerio Abagnale (a sinistra) e Daniele Placido (a destra) @CampusEurCi siamo, manca ormai poco al termine della stagione e gli obiettivi delle varie categorie cominciano ormai ad essere ben delineati. Non è sicuramente il momento di gettare la spugna però, perché proprio questo rush finale sarà fondamentale per raccogliere i frutti di un'intera stagione votata all'impegno e al sacrificio. Vediamo dunque quali sono gli impegni delle  formazioni del Campus Eur in uno di questi ultimi, emozionanti appuntamenti. La  Prima Squadra torna a giocare in esterna e se la vedrà in casa della Bricofer Casal Barriera in un match tutto da seguire. La Juniores se la vedrà invece al Tobia contro il Villalba. Provenzano e i suoi se vogliono continuare ad perseguire un trend stagionale che li ha visti protagonisti del girone devono assolutamente trionfare in questa gara tutto meno che semplice. Gli ospiti devono infatti lottare fino alla fine per uscire dalla zona retrocessione e daranno il tutto per tutto in campo. Passiamo poi al  settore giovanile, con la disamina del  responsabile dell'agonistica della società di Lungotevere Dante, Daniele Placido, condotta categoria per categoria. Partiamo dall'Under 17, che al momento è in piena corsa per il ripescaggio per l'Elite e che domenica se la vedrà con il Casilina: “Stiamo facendo qualcosa di importante”-ha detto Placido-”I nostri 2002 vengono infatti da 6 vittorie in 6 partite e l'obiettivo per queste ultime gare è quello di continuare così, in modo tale da fare più punti possibile e di puntare all'Elite. Quella di questa domenica è una gara importante, così come lo è quella tra due weekend con l'Unipomezia visto lo scontro diretto tra Ponte di Nona e G.Castello”. Cervera e la sua Under 16 vengono poi da una vittoria importantissima e proverà a bissare fuori casa con la Viterbese sabato alle 17: “I 2003 stanno stupendo tutti e devono continuare a stupire. Stanno facendo veramente un ottimo lavoro e devono continuare così, facendo ancora meglio nelle partite che restano così da confermare il grande lavoro interno, anche perché ce la andremo a giocare con squadre alla pari”. L'Under 15 di Tibuzzi domenica alle 9:00 ospiterà poi al Tobia il CSS Tivoli: “L'obiettivo ad inizio stagione era quello di raggiungere la salvezza tranquilla valorizzando gli elementi della nostra rosa. Direi che siamo a buon punto dal momento che ci manca un punto per la matematica salvezza che tenteremo di raggiungere già questo weekend. Inoltre Foschini, Iattarelli e Costanzelli sono convocati nella Rappresentativa Lazio di U15, quindi direi che anche la crescita e la visibilità dei ragazzi sta crescendo a dismisura”. Infine l'Under 14 sabato andrà in casa del Pro Roma a tentare il colpaccio in quello che si prospetta come un vero e proprio scontro ai vertici: “All'andata abbiamo pareggiato con i giallorossi, ora proveremo a vincere anche perché la mission è quella di raggiungere il secondo o il terzo posto. Possiamo farcela, bisogna dare solo il massimo dell'impegno”. Ha poi voluto parlare del clima di lavoro all'interno del Campus: “Ciò che ci fa crescere è il nostro ingrediente segreto: il clima di collaborazione che si respira tra i membri dello staff societario e non solo. Questo è un elemento importantissimo, per lavorare serenamente giorno dopo giorno. In questo è stato molto bravo il nostro Presidente a scegliere bene i suoi collaboratori che sono tutti molto professionali, lasciandoci poi grande autonomia nei nostri settori specifici, così da poter svolgere il nostro lavoro al meglio”. Ha infine definito un altro aspetto fondamentale per la crescita di una società: “La giovinezza dello staff è importante. Nel calcio italiano c'è bisogno di rinnovamento, ripartendo dagli errori commessi in passato per non ripeterli. Dobbiamo andare veloci per rimanere al passo delle altre realtà europee, sta a noi raggiungere questo scopo”.


Abagnale e Placido selezionati dalla FIGC, c'è un po' di Campus a Coverciano

Nel frattempo proprio Placido, insieme all'osservatore dei bianconeri, Valerio Abagnale, sono stati selezionati dalla FIGC per un corso ufficiale da osservatore. Sono infatti rientrati nella lista stilata ieri dalla Federazione, che ha scelto 40 elementi tra le centinaia di candidati che hanno affrontato il colloquio a Coverciano. Una grande vittoria quella del Campus Eur che a livello societario sta crescendo passo dopo passo raggungendo vette da squadre che militano nel professionismo come questa: "Per noi questo è un grande vanto, perché credo che nessuno nell'ambito del dilettantistico possa vantare due membri dello staff in tale selezione. Per noi questo corso può essere utile perché la figura dell'osservatore nelle società moderne è fondamentale. Devo poi fare i miei complimenti ad Abagnale, lavorare con lui è un piacere e sta dimostrando quanto vale sempre di più".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni