Cerca

Scuola calcio

Jem's, D'Avello: "Una stagione che resta importante"

Il direttore generale del club biancorosso traccia un suo bilancio sulla stagione, interrotta bruscamente dall'emergenza Coronavirus

23 Aprile 2020

Luciano D'Avello

Luciano D'Avello

Luciano D'Avello

Pausa forzata, purtroppo, in seguito all'emergenza COVID-19 che da quasi due mesi oramai ha bloccato tutte le attività. Tempo di bilanci dunque, per il direttore generale della Jem's, Luciano D'Avello, riguardo una stagione che, fino alla sua brusca interruzione, ha portato ai colori biancorossi risultati importanti e soddisfazioni. Ricordi e traguardi, questi, che oggi sembrano stranamente distanti, a causa dei problemi che stanno affliggendo non solo il nostro paese, ma il mondo intero. “Non avrei mai pensato di affrontare una situazione come questa”, ammette il direttore. “Ricordo benissimo il 5 marzo, mentre eravamo tutti in trepidante attesa delle disposizioni del governo. Ma al di là di queste, noi della società decidemmo da subito di chiudere tutte le attività per salvaguardare la salute di tutta la famiglia Jem’s. Ho vissuto e vivo tuttora stati d'animo particolari, perché nonostante io sia il più anziano nel club, non ricordo, nella mia esistenza, un momento peggiore di questo. Che dire, la mia giornata prima era tutta dedicata alla Jem's, stavo dalla mattina alla sera al centro sportivo: mi mancano quei giorni, come mi mancano i contatti con i bambini, i ragazzi, le ragazze, gli istruttori, le famiglie... credo che in questo momento come non mai ci stiamo veramente rendendo conto che prima di tutto questo avevamo tantissimo, senza accorgercene”. I bambini in particolare possono avere difficoltà a stare chiusi dentro casa. “Sì, è vero. Ma trovo che sia molto importante in un periodo come questo essere positivi: penso al fatto, per esempio, che con la quarantena tutti i bambini e i ragazzi vivono ventiquattro ore su ventiquattro con i propri genitori e questa è una cosa molto bella che magari prima, per i ritmi frenetici della vita, non era possibile fare”. La Jem's comunque fin da inizio emergenza è sempre stata in prima linea per tenere compagnia ai ragazzi. “Le nostre iniziative sono partite subito. Anzitutto ogni mister ha da subito avviato contatti diretti con i propri bambini attraverso videochiamate di whatsapp e videomessaggi e a nostra volta abbiamo ricevuto tantissimi pensieri e disegni che abbiamo ripubblicato sulla nostra pagina Facebook. Siamo sempre in contatto con le famiglie, non facciamo mai mancare il nostro sostegno e dalla prossima settimana ogni istruttore dei vari gruppi realizzerà un collegamento settimanale sulla piattaforma “Zoom” della durata di un'ora proprio per incrementare ancor di più la nostra vicinanza ai tesserati”. E di fronte all'incertezza del domani, se ci si guarda alle spalle si vede un percorso luminoso. “Beh, non potrei che dirmi soddisfatto della stagione fino allo stop. Per quanto riguarda i Provinciali, l'Under 14 del duo Germani-Giambuzzi stava facendo molto bene togliendosi diverse soddisfazioni, l'Under 15 di Ciaffaroni-Miraglia dopo le difficoltà iniziali si era ripresa alla grande, l'Under 16 di Perrotta-Mauro ha evidenziato un grandissimo lavoro da parte di Simone: un gruppo totalmente rinnovato che è riuscito a portarsi a sole quattro lunghezze dalla prima del girone. L'Under 17 di Fratellani-Strano ha vissuto una stagione un po' altalenante, ma la sensazione è che proprio nell'ultimo periodo stava trovando maggior continuità. Guardando ai nostri Regionali è stato un ottimo primo anno: l'Under 14 di Maini-Pea ha evidenziato un'ottima reazione da parte dei ragazzi all'impatto con un'agonistica di livello regionale, facendo un buon percorso al centro della classifica, mentre per quanto riguarda l'Under 15 di Moretti-Luciani posso solo dire che senza lo stop avrebbero potuto ottenere tanto ancora... siamo arrivati alla chiusura a solo quattro punti dalla seconda”. Passando al Futsal. “È una gran bella soddisfazione essere quinti in classifica al nostro secondo anno di partecipazione: merito del grande lavoro di mister Riccardo Fantera, che ha fatto crescere di settimana in settimana il gruppo”. E per finire, la prima squadra, l'Eccellenza femminile: “Il nostro fiore all'occhiello. Come primo anno di partecipazione le nostre ragazze hanno fatto cose incredibili. Siamo al centro della classifica e il merito di tutto questo è della grandissima Diana Bellucci e di Davide Mengoni che con professionalità hanno plasmato una squadra davvero eccezionale”. Un'annata positiva anche per quanto riguarda la scuola calcio. “Sotto la guida del nostro responsabile Maurizio Pertusi è stato fatto qualcosa di molto importante, abbiamo creato un luogo dove l'attenzione nei confronti di ogni singolo bambino è veramente massima. Ma la cosa che più ci inorgoglisce, è l'essere riusciti a creare una vera propria famiglia qui alla Jem's. Mi viene in mente un aneddoto ben preciso pensando a questo: a Natale, anziché fare come molte società e spedire i bambini a destra e a sinistra per fare i tornei, ne abbiamo organizzati diversi nel nostro stesso centro sportivo, dalla fascia 2007 alla 2014, però riformulando i gruppi di bambini, creando in questo modo nuove amicizie non solo tra i bambini stessi, ma anche fra i loro genitori. È stata una bellissima esperienza. E sono sicuro che quando potremo rincontrarci tutti insieme al campo, ne vivremo molte, molte altre. Adesso la prima preoccupazione è guardare la salute di tutti e rispettare le regole imposte dal governo. quando tutto questo finirà e mi auguro il più presto possibile, noi della Jem’s saremo ancora più determinati a fare meglio e migliorare sempre di più le nostre attenzioni verso tutti con Simone, Max e Gianluca stiamo già studiando come poter affrontare la prossima stagione. Aspettiamo le direttive del governo, ma già da subito diciamo che non ci faremo trovare impreparati in nessun modo e avremo ancora più entusiasmo per far ripartire tutti insieme il gioco più bello ed amato del mondo: il calcio". Infine, il direttore ci tiene a rivoolgere un pensiero a diverse persone: "Sì, colgo l'occasione per ringraziare tutti i mister, gli istruttori, gli assistenti, i responsabili ed addetti ai lavori che hanno permesso di ottenere risultati eccezionali sotto ogni punto di vista ed in particolare tutti i tesserati e le loro famiglie con la speranza di rivederci al più presto e riunirci tutti in un fortissimo e calorosissimo abbraccio...Un caro saluto a tutta la famiglia Jem's".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE