Cerca

Focus

Il Real Testaccio vola alto: è stata un'annata stellare

In ben tre categorie il club giallorosso ha centrato la promozione: continua la crescita di una realtà che vuole raggiungere il top

06 Luglio 2020

I ragazzi del Testaccio, premiati lo scorso anno

I ragazzi del Testaccio, premiati lo scorso anno

I ragazzi del Testaccio, premiati lo scorso anno

È stata un'annata speciale per il Real Testaccio. Nonostante la brusca interruzione causata dall'emergenza sanitaria, nonostante la paura e l'incertezza, anche dal punto di vista delle decisioni che sarebbero state prese per quanto riguarda il merito sportivo delle varie squadre, alla fine quanto di buono è stato fatto sul campo dalle squadre del Real è stato meritatamente riconosciuto. Si parla di una stagione trionfale, che ha visto ben tre squadre giallorosse conquistare la sommità della classifica del proprio torneo Provinciale: quando si dice parlare con i fatti. Fra tutti, il gruppo dei classe 2003 è quello che ha fatto maggiormente il vuoto intorno a sé, vincendo con ben otto punti di scarto sulla seconda. Conquistano i Regionali poi i 2005, che per il secondo anno consecutivo si dimostrano i più forti del proprio raggruppamento, facendo festeggiare al club un'altra categoria Regionale dopo quella dell'Under 14 presa lo scorso anno. Vive una stagione stupenda poi anche la Juniores, prima a pari punti nel proprio girone, che raggiunge anche il traguardo di vincitrice della coppa disciplina. E considerando quanto di buono fatto infine dall'Under 16, e dall'Under 14, che è riuscita a I 2005mantenere la categoria, il prossimo anno il Real Testaccio potrebbe avere tutte o quasi le categorie nel contesto Regionale. Un risultato eccezionale, considerando il poco tempo con cui è stato ottenuto, una prova questa di come prosegue senza sosta la crescita del club - che spera in un ripescaggio in Promozione anche con la sua prima squadra - che, sì, si è prefissato fin dall'inizio degli obiettivi ambiziosi, ma che sta dimostrando ora non solo di poterli raggiungere davvero, ma anche di poterlo fare in tempi contenuti. “Noi ci auguriamo di proseguire su questa strada, con questo trend", commenta il presidente del Real Testaccio Alessandro D'Antoni, soddisfatto e orgoglioso di quanto fatto sinora, "vogliamo crescere ancora, puntare più in I 2003alto e portare il Real Testaccio nel posto che merita. Stiamo investendo forze ed energie importanti e non sono pochi i nostri sacrifici: ma la via intrapresa è quella giusta e grazie al lavoro che stiamo portando avanti insieme a Guarracino e Di Marco, puntiamo a fare di questa realtà una delle prime della regione. Questo l'obiettivo, questo il nostro sogno". Risultati sportivi ma non solo. Al Real Testaccio si crescono talenti e sono stati in questo periodo ben cinque-sei i giocatori giallorossi attenzionati da società professionistiche: sintomo della bontà del lavoro svolto su di loro. E proprio alla luce di questo guardando al futuro il Real Testaccio ha deciso di puntare sulla linea della continuità, confermando tutti i tecnici del proprio settore giovanile (cambierà solamente Fabrizio Frattali, che per motivi personali ha dovuto salutare il Real). Inoltre l'organigramma sarà rinforzato con l'aggiunta di una nuova figura, il mental coach, e un nuovo responsabile scouting: Lunetta.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE