Cerca

la rubrica

Staff tecnici, Fabrizio Stazi dà i voti alle scelte dei club

Sesto appuntamento: il vicepresidente dell'Urbetevere valuta l'operato a livello di staff di alcuni club romani

14 Luglio 2020

Stazi, vicepresidente dell'Urbetevere

Stazi, vicepresidente dell'Urbetevere

Stazi, vicepresidente dell'Urbetevere

Non usa tanti giri di parole Fabrizio Stazi, vicepresidente dell'Urbetevere nel nostro appuntamento fisso (sesta puntata) con le pagelle sugli staff tecnici dei club del settore giovanile. Il dirigente gialloblù continua: "La nostra società è sinonimo di continuità e solidità, le new entry a livello dirigenziale saranno funzionali al progetto tecnico e questo è supportato dalla serenità dell'ambiente e dal carattere del nostro presidente".


Accademia Calcio Roma, voto 4

"Conosco molto bene le persone che fanno parte del club di via di Settebagni e sinceramente non mi sarei mai aspettato una campagna acquisti fondata sulla denigrazione altrui. Forse quest'anno non avevano troppi argomenti da mettere in campo".


Lodigiani, voto 6

"Ho sempre condiviso il modo di fare calcio di questa società precedentemente ben rappresentata dal direttore Angelo Pichierri. Sinceramente ora sono curioso di vedere all'opera Patrizio Melfa nel gestire una pesante eredità come questa".


Savio, s.v.

"Il Savio è Paolo Fiorentini, negli ultimi anni non hanno trovato una dirigenza che potesse garantire continuità al progetto tecnico in relazione al loro blasone. Al momento non saprei giudicarli, aspettiamo almeno fino a dicembre".


Ostiamare, voto 6

"Continuano a concentrare la loro politica solamente intorno alla prima squadra, magari fanno bene ma il settore giovanile è tutt'altra cosa. Nutro comunque una simpatia per la dirigenza e soprattutto per il presidente".


Grifone Monteverde, voto 10 e lode

"Il Grifone Monteverde merita senza dubbio il voto più alto di queste pagelle. Hanno fondato la loro crescita avvalendosi di collaboratori cresciuti proprio all'Urbetevere, questo per loro sarà sicuramente un vantaggio per il presente e per il prossimo futuro".


Tor Tre Teste, voto 10

"Così come l'Urbetevere, anche la Tor Tre Teste fa della continuità il suo punto di forza nella persona di Antonio Di Bisceglia e del figlio Alessio che da tanti anni mandano avanti il club di via Candiani. Il resto dello staff tecnico è solo scounting...".


Vigor Perconti, voto 8

"Finché ci sarà il presidente Perconti sarà garantito anche il valore e la competitività. Negli ultimi anni hanno dimostrato di non riuscire a trovare continuità nelle persone che compongono alcuni ruoli fondamentali della dirigenza. Bellinati prima o poi diventerà il punto di riferimento assoluto".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE