Cerca

Scuola calcio

Vis Sezze: Pietrocini responsabile tecnico della Scuola Calcio

Ingresso di grande spessore nella società rossoblù. Il presidente Gaeta: "L'uomo ideale per questo compito"

23 Luglio 2020

Pietroncini e Gaeta (Vis Sezze)

Pietroncini e Gaeta (Vis Sezze)

Pietroncini e Gaeta (Vis Sezze)La Vis Sezze è orgogliosa di ufficializzare il suo nuovo responsabile tecnico della scuola calcio, che andrà a prendere il posto dell’eccellente Simone Mazzarella. Diamo il benvenuto a Giuseppe Pietrocini, uno che, per gli addetti ai lavori, non ha affatto bisogno di presentazioni. Classe ’72, laureato in scienze motorie, impegnato in Federcalcio, nel comparto formativo regionale, responsabile primaverile delle attività di base e incluso nello staff regionale del Settore Giovanile Scolastico. Autore di ben 5 libri sul tema pubblicati fino a ora, è stato responsabile dello stesso settore del Frosinone Calcio per due anni, ha partecipato a diversi campi estivi organizzati dalla S.S. Lazio, ricoprendo ancora il ruolo nel S. Donato, nel Pro Latina e nella Samagor. Meticoloso e dotato di innata creatività, Giuseppe Pietrocini si presenta al mondo rossoblù, dimostrando di avere idee chiarissime su ciò a cui la società e, nello specifico, il settore scuola calcio, dovrà mirare.


Giuseppe Pietrocini: "Prima di tutto, ci tengo moltissimo a ringraziare tutti i componenti della società, che mi hanno voluto qui fortemente, dimostrandomi di avere idee chiare e tanta ambizione nel voler crescere e migliorarsi. Scegliere la Vis Sezze è motivo d’orgoglio, una decisione che rappresenta una spinta anche per portare avanti un percorso individuale che mi ha già visto impegnato su più fronti, con altre realtà. Mi piace definirmi un “responsabile didattico”: il mio compito sarà quello di creare una vera e propria base didattica sia per i giovani leoncini, sia per gli istruttori, accompagnando di pari passo formazione e sperimentazione di nuove metodologie di allenamento. Introdurremo un approccio diverso all’insegnamento: mi riferisco alla cosiddetta “pedagogia attiva”, che si basa fortemente su uno stile di approccio positiva, al cui centro del discorso ci sarà sempre il bambino; è un discorso che integra appieno anche la figura degli istruttori, e ogni parte in gioco dovrà affrontare una crescita verso diversi livelli di miglioramento individuale e collettivo, dal comportamento in campo, all’uso del linguaggio e all’attitudine per l’assimilazione delle regole del gioco del calcio. Ho alle spalle diverse pubblicazioni. Ora sono impegnato con un nuovo testo, incentrato sui giochi di posizione degli adulti, traslati per i pulcini e gli esordienti, un’attività che prende il nome di “Helper game”. É un lavoro che intraprenderemo proprio alla Vis e lo testimonierò in questo nuovo libro. Sono convinto che in una società fresca e serena, libera da inutili pressioni e supportata da una gestione oculata come lo è la Vis, potremo lavorare al meglio delle nostre possibilità. Perché, per un settore delicato e di capitale importanza, come lo è la scuola calcio, lavorare con entusiasmo, metodo e ambizione, spianerà la strada da percorrere per crescere e raggiungere livelli di preparazione sempre più completi. In questo senso nutro sensazioni molto positive e non vedo l’ora di iniziare questa nuova, entusiasmante avventura".


Il presidente Marco Gaeta e il responsabile organizzativo della scuola calcio Giuseppe Conti, hanno riservato una calorosa accoglienza per Giuseppe, consapevoli che la Vis ha accolto l’uomo giusto per proseguire un percorso programmato di evoluzione gestionale di cui tutti dobbiamo essere fieri. Marco Gaeta: "Per questa nuova stagione alle porte, il settore della scuola calcio della Vis Sezze registra un cambio, che ci porta a salutare Simone Mazzarella, professionista esemplare e persona magnifica sotto tutti i punti di vista. Il lavoro svolto da Simone in questi due anni ha avuto un peso enorme per l’evoluzione gestionale della nostra scuola calcio; difatti, continuerà a incidere ancora, perché il lavoro da lui intrapreso non è, chiaramente, potuto essere portato a compimento. Sostituire Simone Mazzarella non è stato facile, ma con grande orgoglio e soddisfazione diamo il benvenuto a un professionista che, non solo sarà in grado di completare il lavoro svolto dal suo predecessore, ma di migliorarlo, innovandolo. Fin dal primo incontro avuto con Giuseppe Pietrocini, tutti noi abbiamo avuto la sensazione che si trattasse dell’uomo ideale per questo arduo compito. La sua fama lo precede e sono convinto che la nostra scuola calcio potrà acquisire una nuova identità. Del resto, il nome di Giuseppe uscì fuori anche da una delle ultime conversazioni con Simone Mazzarella, essendo lui stesso convinto che quella di Pietrocini sarebbe stata la figura ideale per la rinnovata crescita della nostra scuola calcio. Giuseppe è un professionista con la “P” maiuscola, una persona creativa, esperto di didattica sul campo, di larghe vedute e sono convinto che la sua guida gioverà sia ai nostri leoncini, che agli istruttori. Colgo l’occasione per precisare che, in base al protocollo sanitario attualmente in vigore, la Vis ha deciso, per ora, di non riprendere l’attività calcistica, per nessuna dei suoi settori. Siamo, tuttavia, pronti a riprendere le normali attività, una volta presa visione delle prossime direttive: la speranza e l’obbiettivo di tutta la società è quello di tornare in campo nel mese di settembre. Stiamo lavorando per una Vis all’altezza dei suoi tifosi e ci faremo trovare pronti". Giuseppe Conti: "L’arrivo di Giuseppe Pietrocini alla Vis rappresenta un segnale molto importante, perché questa società ha dimostrato, una volta ancora, che il settore della scuola calcio rappresenta non solo motivo di orgoglio, ma risulta imprescindibile per l’avvenire calcistico della nostra dimensione di prima squadra. Il lavoro che dedichiamo ai nostri leoncini è una tappa fondamentale per irrobustire l’integrità e il futuro della società. Grazie alla sua professionalità e competenza, Giuseppe sarà la guida ideale per tutti i nostri istruttori e per la crescita individuale e calcistica dei giovanissimi tesserati. Siamo impazienti di ricominciare ad allenarci e tornare insieme in campo, con più voglia e passione, dopo questo periodo così complicato. Ci tengo a ringraziare Simone Mazzarella, per il meraviglioso lavoro svolto in questi due preziosissimi anni. Capita che, a un certo punto, le strade di ognuno possano dividersi, ma i ricordi stupendi e la grande stima nei suoi confronti restano inscalfibili".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE