Cerca

L'intervista

Scuola dei Leoni, Sterbini: "C'è aria di professionismo"

Il nuovo direttore sportivo del club, polo romano dell'Accademia Frosinone, si presenta e illustra le squadre dell'agonistica

04 Agosto 2020

A sinistra Andrea Sterbini

A sinistra Andrea Sterbini

A sinistra Andrea Sterbini

In un'ottica di costante crescita, all'insegna della ricerca della qualità, la Scuola dei Leoni dà un caloroso benvenuto al suo nuovo direttore sportivo: Andrea Sterbini. Abituato ad operare nel contesto professionistico, arriva in società con tutte le intenzioni di fare bene. “Sono contento di essere qui, contento di cominciare questa nuova avventura”, commenta il dirigente. “Il progetto su cui stiamo basando il prossimo anno e in generale il futuro di questo club parte dall'intenzione di voler lanciare il maggior numero di nostri ragazzi nel professionismo, crescendoli anno dopo anno e fornendo loro tutti gli strumenti di cui necessitano per potersi giocare le proprie carte per il grande salto. Per fare questo serve senza dubbio programmazione e uno staff d'eccellenza: componenti che possiamo riscontrare già da ora nella Scuola dei Leoni”. Questa sarà un'annata davvero speciale per la società del presidente Claudio Peroni, considerando l'unione delle forze con altre realtà del territorio che ha portato il polo romano dell'Accademia Frosinone ad avere tutte le categorie Regionali dell'agonistica. “Ho percepito tanto entusiasmo da parte dei nuovi ragazzi dell'agonistica: hanno sentito sulla loro pelle una ventata d'aria nuova, il profumo del professionismo. E non perché facciamo false promesse, ma perché cerchiamo di lavorare allo stesso modo dei professionisti. Questo nostro modo di fare è arrivato alle persone e ci sta aiutando a crescere a vista d'occhio”. E con il nuovo direttore sportivo abbiamo commentato i vari gruppi dell'agonistica che sarà, cominciando dalla sua base. “Anzitutto auguriamo un buon lavoro a mister Mastracci e ai suoi ragazzi dell'Under 13, per una stagione di crescita e preparazione in vista del prossimo anno. Il nostro primo gruppo Under 14, invece, competerà in Elite utilizzando la matricola del Ceprano Calcio, che abbiamo portato a Roma. Siamo molto contenti di questo gruppo, perché è cresciuto interamente da noi e vanta al suo interno almeno un 60% di profili in grado di essere inseriti in un contesto superiore al termine dell'anno. Sul campo partiremo con l'intenzione anzitutto di salvarci, come per tutte le altre categorie, poi vedremo dove saremo e se ambire a spingerci oltre. A guidare i ragazzi sarà Paolo Domizi, un tecnico di grande esperienza che proseguirà con loro il lavoro iniziato lo scorso anno”. La Scuola dei Leoni sarà presente anche con un'Under 14 Regionale: “Sì, affidata a mister Fabbri, ottimo insegnante di calcio, che ha a disposizione un team dalle buone individualità a cui chiediamo un processo di crescita sia collettivo che individuale attraverso un costante e minuzioso lavoro settimanale. Così come chiediamo di crescere e di divertirsi al gruppo Provinciale di mister Vanniceli, senza alcuno stress da risultato”. Passando ai piani più alti dell'agonistica: “L'Under 15 vedrà scendere in campo il gruppo dei 2006 che ha vinto lo scorso anno il campionato Provinciale. Al gruppo si sono aggregati degli innesti di grande qualità, è stato rinnovato e sicuramente dovrà adattarsi e conoscersi ma con l'aiuto di mister Piombarolo potrà dire la sua. L'Under 16 di mister Berardo è forse la squadra sulla carta più pronta, che vanta un team omogeneo, impreziosito da alcuni elementi di altissimo livello: ci potremo togliere delle soddisfazioni con loro. All'Under 17 di mister Nobili chiediamo di divertirsi e di mantenere la categoria: c'è sicuramente del lavoro da fare in vista del prossimo anno in Juniores, ma i presupposti per migliorare ci sono”. E infine l'Under 19: “L'abbiamo affidata alle sapienti mani di un vero professionista, mister Orsini, che proviene dal prestigioso contesto della Roma femminile. Sarà lui a fare davvero la differenza, prendendo sotto la sua ala una squadra che viene da un'annata storta. Sono arrivati tanti ragazzi nuovi però, e siamo certi che possa nascere una squadra più che valida”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE