Cerca

L'intervista

Jem's, Rinaldi: "Torniamo a far crescere portieri"

Il preparatore degli estremi difensori biancorossi fa il punto della situazione all'alba di una nuova stagione, quella della ripresa

01 Ottobre 2020

Jem's, Rinaldi: "Torniamo a far crescere portieri"

Maurizio Rinaldi

Carico come non mai, Maurizio Rinaldi, preparatore dei portieri della Jem's, è tornato in azione con i suoi ragazzi, per riprendere da dove ci si era fermati nella passata stagione, guardando, finalmente avanti. Di fronte a lui, la stagione più bella: quella della tanto attesa ripartenza. “Volevo anzitutto dare il mio bentornato a tutta la famiglia Jem's, dal presidente Caruso/Perrotta/Tonetto, al nostro dg Luciano D'Avello fino al magazziniere: persone importanti per noi allenatori, che ci permettono di svolgere il nostro lavoro nel modo migliore. Il periodo di lockdown? La società non ci ha mai abbandonati, credo di essere stato più presente in videochat rispetto a quando ci si vedeva in campo! Che dire, un periodo di difficoltà senza precedenti, per noi sportivi è stato come non avere l'aria: il non vedere i ragazzi con cui solitamente vivi quasi cinque giorni su sette è brutto. Per ovviare a questo problema ci siamo serviti di una chat dove si parlava del più e del meno: un palliativo, in attesa di tornare”. Ora finalmente ci si rivede di persona al campo: chiediamo a mister Rinaldi come ha ritrovato i suoi portieroni. “In questo periodo li ho trovati cresciuti a livello fisico, in particolare in altezza. Per il resto non ho notato nessun problema a livello psicologico dopo la quarantena, come non li ho visti appesantiti: si sono mantenuti bene nonostante l'inattività forzata a differenza del loro mister che ha messo la pancia... (ride, ndr). Scherzi a parte sono un gruppo di atleti molto svegli, normale che ci vorrà un po' di tempo per tornare al cento per cento, ma sono sicuro, come sempre, che mi stupiranno”. A breve distanza dall'inizio dei campionati, l'entusiasmo non può che essere alle stelle. “Con il campionato alle porte la voglia mia come quella dei ragazzi è tanta. Penso poi ai 2007, ex scuola calcio: per loro sarà un anno particolare, tutto nuovo, con le nuove dimensioni della porta, del campo, dei ritmi e delle esigenze diverse da affrontare. Cercherò di comportarmi come sempre con tutti i miei atleti, di trasmettere loro sicurezza e serenità e farli crescere nel modo più tranquillo possibile, mettendoli in condizione di camminare con le loro gambe senza stravolgerli. Da quest'anno poi mi aiuterà mister Marco Mancini, che seguirà una parte dei ragazzi grandi, mettendo a disposizione la sua esperienza e preparazione”. Sul lavoro che mister Rinaldi sta, già adesso, mettendo in pratica con i portieri biancorossi: “I miei metodi sono basati molto sul lavoro fisico, sulla reattività e sulla potenza esplosiva, sulla posizione e su allenamenti situazionali come se i ragazzi fossero in partita. Ci siamo approcciati a quest'anno nuovo lavorando molto sulle gambe. Comunque vedo che i ragazzi stanno rispondendo molto bene e come dicevo in precedenza l'aiuto del mister Marco Mancini è e sarà importante per la crescita dei nostri ragazzi: un vero valore aggiunto"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE