Cerca

L'intervista

Massimina, Pratesi: "Massimo impegno per la sicurezza"

Il dirigente, impegnato nell'area comunicazione del club, sta supervisionando l'attuazione dei protocolli di sicurezza per garantire il massimo livello di scrupolosità

23 Ottobre 2020

Massimina, Pratesi: "Massimo impegno per la sicurezza"

Alessandro PratesiCon la ventata di aria fresca e nuova in casa Massimina, ha assunto un nuovo ruolo anche Alessandro Pratesi. Dirigente accompagnatore dell'Under 17 nella scorsa stagione (in passato ha collaborato con club come il Guadaluperos, l'Ottavia, il Casalotti, la Nuova Aureliana) e ora uomo di fiducia del club, Pratesi si è da subito inserito ottimamente nel club di via Casal Lumbroso, dando una mano in diversi settori, primo su tutti quello della comunicazione e della sicurezza in tema Covid. Ne abbiamo parlato direttamente con lui. “Mi trovo bene devo dire, qui al Massimina ho avuto il piacere di conoscere la famiglia Marano con la quale è iniziato subito un bel rapporto di collaborazione. Mi hanno colpito le parole del presidente Michele Marano riguardo i progetti che ha per far crescere questa società, coinvolgendo sempre di più il quartiere per creare un rinnovato e forte spirito di appartenenza. A conferma di questo quest’anno il presidente ha avuto il merito di portare personaggi di spessore come il direttore generale Alessandro Paparella e il direttore sportivo Mauro Marinelli, confermando il responsabile della scuola calcio Roberto Mattioli. Il mio operato? Attualmente sto lavorando molto sul settore comunicazione, dove sono in fase di elaborazione diversi nuovi progetti, e in questo triste periodo di pandemia mi sto occupando di supervisionare tutto quel che riguarda il rispetto dei protocolli anti Covid. Da questo punto di vista le cose procedono bene, i nostri collaboratori rilevano la temperatura corporea di chi entra nella nostra struttura, vigilando sulla compilazione della autocertificazioni, sull'uso appropriato della mascherina e sulla non formazione di assembramenti: tutte norme queste che ricordiamo agli utenti del nostro centro anche tramite avvisi all'altoparlante”. Grande scrupolosità nel controllo dei buoni comportamenti insomma, ma non solo: “Sanifichiamo e igienizziamo con costanza le nostre attrezzature e strutture, grazie all'impegno del nostro staff e di un'azienda leader nel settore della disinfezione con cui il nostro presidente ha avviato una collaborazione: questa, con interventi mirati e programmati in tutti gli ambienti, lavora per cercare di scongiurare il più possibile ogni tipo di minaccia da parte di questo nemico invisibile”. Purtroppo i tempi sono di nuovo difficili e l'incertezza è tornata a farci dormire sonni agitati la notte. “Stiamo cercando di lavorare con ottimismo, impegno e volontà, nonostante tutto. Stiamo affrontando costi non preventivati per cercare di dare un qualcosa di certo in cui credere ai nostri ragazzi, fargli raggiungere i traguardi agognati, dargli modo di esprimersi e farli sentire importanti. Continueremo a far questo finché sarà possibile, con la speranza di poter tornare a una permanente normalità. Il mio augurio, in questo momento, è che si faccia chiarezza, che si esca da questa incertezza e si torni tutti a lavorare, studiare e giocare in serenità come prima, ascoltando il tifo sulle tribune del centro sportivo del Massimina quanto prima”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE