Cerca

coronavirus

Empire, l'appello di Gabriele "Non privateli dello sport"

Il presidente del sodalizio biancoverde esprime forti critiche e grosse perplessità dopo il DPCM dello scorso 18 ottobre

25 Ottobre 2020

Empire, l'appello di Gabriele "Non privateli dello sport"

Daniele Gabriele

"Sono indignato. A volte sembra di assistere alla "Corrida" di Corrado, alcune decisioni non sembrano prese da professionisti ma da dilettanti allo sbaraglio. Parto da un primo semplice concetto: facciamo campagne antidiscriminatorie, di uguaglianza e poi differenziamo ragazzi dai 13 ai 19 anni in base al tipo di campionato disputato. So perfettamente che nel DCPM del 18 ottobre si distinguono competizioni regionali e Nazionali dal resto delle altre, ma quando parliamo di ragazzi il buonsenso dovrebbe farla da padrone, invece siamo i primi ad alimentare certe situazioni. Il futuro è dei nostri bambini e ragazzi, ma che futuro gli stiamo proponendo? Togliamo loro ogni tipo di svago li lasciamo in balia di tablet e cellulari, li stiamo lobomotizzando. Li rendiamo sempre più individualisti perché abbiamo paura che possano pensare e confrontarsi fra di loro. Lo sport non ha mai fatto male, soprattutto se insegnato da persone competenti che si impegnano 24 ore su 24 a fare sì che si possa svolgere in sicurezza. Lasciare che poi la gente si ritrovi al parco senza alcun tipo di controllo mi sembra l'ennesima mancanza di buonsenso di questo paese. Detto questo, dalla chiusura dello scorso marzo ad oggi il nostro impegno in termini di rispetto di procedure, sanificazioni, distanziamento nelle aree esterne, percorsi Covid, distanziamento negli spogliatoi, pagamento canoni di locazione di impianti, è stato totale e ci tengo a ringraziare tutte le famiglie che hanno riposto in noi la loro fiducia e hanno affidato ai nostri istruttori la crescita dei loro figli. Ringrazio di cuore tutto lo il nostro Staff e i nostri dirigenti molti dei quali ci aiutano volontariamente nella raccolta delle autocertificazioni, e nel controllo degli spogliatoi. Senza l'aiuto di tutti con il moltiplicarsi di tutte le spese di gestione, probabilmente non saremmo riusciti più a ripartire. Una nuova chiusura delle attività porterebbe al collasso di tutto il sistema. Vogliamo sospendere tutti i campionati, va bene. Ma non priviamo i nostri giovani dello sport”. Questo l'appello del presidente dell'Empire Daniele Gabriele dopo le recenti novità in merito allo sport dilettantistico introdotte con il DPCM del 18 ottobre. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE