Cerca

Regionali

COR, Monteleone: "Saremo pronti per tornare in campo"

Il tecnico dell'Under 15 arancioblù dice la sua sullo stop e sulla ripartenza

03 Dicembre 2020

Under 15 regionale COR

L'Under 15 Regionale del Club Olimpico Romano

Rispetto delle regole e impegno negli allenamenti, queste le due qualità che i ragazzi del COR stanno mostrando al loro allenatore, Marco Monteleone, in questo periodo che, una volta finito, risulterà utile a coloro che l’hanno affrontato con mentalità vincente: “Siamo una società ambiziosa, con un’organizzazione capillare che sta lavorando con grande professionalità. Il mio gruppo ha iniziato la stagione nel migliore dei modi, e da quando il campionato si è fermato stiamo lavorando tanto. Affrontiamo le difficoltà di questo periodo con cautela e osservando i protocolli, i ragazzi si presentano agli allenamenti con molto entusiasmo, infatti ho riscontrato pochissime assenze. Sentono sempre di più la necessità di giocare senza restrizioni, ma al contempo sanno che prima o poi si tornerà in campo e vogliono farsi trovare pronti”. Il mister quindi, cerca di guardare al lato positivo, prendendo questa situazione incerta come un’opportunità: “Personalmente sto vivendo questo periodo con un approccio costruttivo, cercando di approfittarne per proporre cose nuove, a volte le difficoltà possono trasformarsi in occasioni”. Se da una parte però si può lavorare meglio su certi aspetti, dall’altra, gli allenamenti dopo le restrizioni dei DPCM, sono decisamente limitanti: “Sono necessarie regole che tutelino la salute di tutti, limitando la diffusione dei contagi, la nostra fortuna è che lavoriamo all’aperto. Purtroppo gli allenamenti sono decontestualizzati dalla realtà del gioco, tuttavia si riesce a proporre allenamenti sull’intercetto e sull’occupazione degli spazi più importanti in fase di non possesso, mentre in fase di possesso lavoriamo sulla circolazione, sul gioco tra le linee e sulla finalizzazione (ovviamente con i ragazzi a debita distanza)”. Si parla di un ritorno in campo nel 2021, per alcuni dipende dall’arrivo o meno di un vaccino, per altri bisogna semplicemente imparare a convivere con il virus: “Quello che so io non è frutto di studi approfonditi, quindi non è importante che io mi schieri da una parte o dall’altra, se ci diranno di tornare in campo, ci troveranno pronti!”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE