Cerca

l'intervista

Vjs Velletri, il lavoro va avanti. Cipriano ci svela le mosse rossonere

Il responsabile del settore agonistico veliterno racconta come la società si sia messa a disposizione dei suoi ragazzi

07 Dicembre 2020

Cipriano e Silvagni

Antonello Cipriano insieme al presidente Silvagni (Foto ©Ufficio Stampa Vjs Velletri)

La pandemia non ha fermato le attività della Vjs Velletri, seppur con le limitazioni imposte dalle normative. Dopo aver ascoltato le voci di alcuni allenatori del club rossonero, è intervenuto sul particolare momento storico Antonello Cipriano, calciatore bandiera di Velletri nonché responsabile del settore agonistico. "Tutti conosciamo le problematiche, così come conosciamo le modalità per la disputa dell’attività motoria. Tutto è stato rielaborato per evitare azioni di contatto e ci siamo organizzati per stimolare i ragazzi e coinvolgerli con un lavoro utile, individualizzato e focalizzato sulle situazioni di gioco e il possesso palla. Molto stiamo facendo a livello singolo". La società non ha fatto mancare niente ai propri tesserati agonisti, così come per la scuola calcio, garantendo gli allenamenti e il parco allenatori a loro disposizione: "Il primo giorno di allenamento della settimana usufruiamo dello Scavo e abbiamo ampi spazi. Negli altri giorni, invece, grazie al centro ‘Recine’ con tre campi disponibili e un’area beach sabbiosa possiamo dislocare i ragazzi e farli lavorare in diverse situazioni. Ogni gruppo ha a disposizione almeno due persone, se non di più. Oltre a me e al direttore Canini. Gli allenatori stanno svolgendo un grosso lavoro, non finalizzando l’attività alla sola partita domenicale ma correggendo i ragazzi e accompagnandoli in una crescita personale che poi sarà in funzione della squadra. Il beneficio di ogni singolo sarà il beneficio di gruppo”. Proprio sullo staff tecnico e dirigenziale, Cipriano ha voluto elogiare i vecchi e i nuovi dirigenti che non si sono mai persi d’animo contribuendo a far funzionare tutto: "Collaborano per controllare il distanziamento, curano i registri presenze, misurano la temperatura a tutti e mantengono i contatti con i gruppi. C’è un lavoro di equipe in risposta al Covid e ne siamo orgogliosi. Un plauso voglio farlo anche a tutti i preparatori atletici Azzolini, Tartaglia e Castagna il loro contributo si vede". La Vjs Velletri con l'Under 19 (allenata da mister Giulio Del Grosso), l'Under 17 (guidata da mister Fabrizio Palombi), l’Under 15 (di mister Claudio Tartaglia) e l’Under 14 (di mister Fabrizio Cavaterra) non ha fretta di ricominciare a sentire le parole di Antonello Cipriano: “Vogliamo riprendere a giocare ed esprimere in campo quanto appreso fin qui, ma meglio farlo con la serenità. A parte la prima squadra, noi siamo pronti ad attendere anche febbraio o marzo. Vogliamo giocare quando il Covid sarà superato almeno nelle maggiori criticità". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni