Cerca

L'intervista

Anzio, Cienzo: "Usiamo le aste al posto degli avversari"

Il tecnico racconta il periodo che stanno vivendo i suoi ragazzi: "Manca l'allenamento situazionale, non vediamo l'ora di iniziare"

10 Dicembre 2020

Cienzo

Tecnico dell'Under 14 dell'Anzio

Mister Antonio Cienzo oggi allena nella società in cui giocava sin da piccolo, ed si trova a gestire un periodo molto difficile, soprattutto per la sua Under 14: “Sono cresciuto calcisticamente ad Anzio, a partire dalla scuola calcio, oggi i ragazzi stanno vivendo un momento complicato, ed anche le loro famiglie erano impaurite, pian piano con la società abbiamo strutturato un programma che ci permette di lavorare bene e in sicurezza, alterniamo sedute fisiche e momenti ludici e ad oggi vengono ad allenarsi regolarmente quasi tutti”. Cienzo ha poi parlato di come sta vivendo questo periodo: “Per ora è complicato, sia in campo che fuori, perché ancora non conosciamo bene il nostro nemico, speriamo soltanto di poter tornare al più presto ad abbracciarsi”. Poi l’allenatore si è espresso sugli allenamenti individuali: “Da una parte sono contento, perché ho un figlio nella nostra scuola calcio e noto che sta lavorando su cose che altrimenti sarebbero state trascurate, spesso nelle scuole calcio si pensa troppo alla preparazione dei tornei, ora possono svolgere un lavoro più adatto alla crescita tecnica del singolo, che per loro è l’ideale. Per l’agonistica manca l’allenamento situazionale, cerchiamo di arrangiarci usando delle aste per rimpiazzare degli eventuali avversari, ma non è il massimo”. Infine, il mister si è espresso così sulla ripresa del campionato: “Spero si possa ricominciare al più presto, anche i ragazzi ci chiedono continuamente quando potranno tornare a giocare. Non saprei come esprimermi sul vaccino, se ci dicono che è l’unica soluzione ci fideremo, ma in ogni caso bisogna imparare a conviverci, e personalmente mi sembra possibile, la nostra sanità è molto preparata. Ad ogni modo, colgo l’occasione per fare gli auguri di buon Natale e buon anno alla società, a tutti i ragazzi dell’Anzio ed alle loro famiglie”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni