Cerca

l'intervista

Futbolclub, Pantano: "Lavoriamo molto sull'aspetto mentale e tecnico"

L’istruttore della squadra Esordienti entra nel dettaglio della metodologia di lavoro e racconta le sue aspettative in vista della ripresa 2021

21 Dicembre 2020

Futbolclub, Pantano: "Lavoriamo molto sull'aspetto mentale e tecnico"

Enrico Pantano è al lavoro settimanalmente con la squadra Esordienti del Futbolclub. Il tecnico svela l’umore dei suoi classe 2008 e rimarca la rilevanza di un certo tipo di focus in questi momenti: “I ragazzi stanno vivendo un periodo particolarmente difficile e complicato sotto tutti i punti di vista: mentale, sociale, di relazioni. È normale che siano confusi e disorientati da tutto quello che purtroppo questa pandemia li sta costringendo a vivere – esordisce il mister - In questo momento sto lavorando molto sotto l’aspetto mentale e motivazionale, mai come ora ai ragazzi è fondamentale trasmettere fiducia e serenità, farli sentire importanti, perché ritengo che la cura della motivazione sia parte integrante del processo di allenamento. E noi allenatori, anche se di certo non possiamo avere la presunzione di sostituirci alle figure degli psicologi dello sport, per un discorso di competenze e conoscenze di una materia così complessa, dobbiamo avere una preparazione tale da consentirci di assumere all’interno della squadra la posizione centrale in questo processo così importante, come anche di essere la figura ed il punto di riferimento assoluto in questo aspetto fondamentale della preparazione agonistica e del loro percorso di crescita”. L’allenatore entra ancor più nel dettaglio della metodologia: “Stiamo lavorando in sinergia con i preparatori atletici approfittando della sospensione delle partite per concentrarci e curare l’aspetto fisico e atletico dei ragazzi, sempre e soprattutto tanta tecnica individuale, facendo in  modo che all’interno delle sedute di allenamento siano sempre presenti aspetti fondamentali di sfida e competizione, che servono a motivare i ragazzi ed a non far calare in loro l’attenzione e mantenere sempre il concetto di intensità senza la quale non esiste il miglioramento della capacità prestativa e quindi della prestazione”. Lo sguardo, poi, va inevitabilmente al prossimo anno, sperando che tutto cambi in meglio: “In merito alla ripresa degli allenamenti collettivi e soprattutto dei campionati e delle partite, posso solo dire che i ragazzi hanno bisogno e non vedono l’ora che si torni a giocare. Per loro è fondamentale la partita, perché è vero che la crescita dei ragazzi avviene soprattutto negli allenamenti dove noi allenatori possiamo incidere di più, ma la partita rappresenta una verifica importante per loro del lavoro fatto durante la settimana, per mettere in pratica ciò su cui hanno lavorato ed hanno acquisito – chiude Pantano – Le sfide sono step fondamentali e indispensabili nel loro percorso di crescita sia individuale che di squadra e soprattutto per quanto riguarda l’aspetto della tecnica applicata e i principi di tattica individuale e collettiva”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE