Cerca

l'intervista

Sassi: "Divertimento e giochi per giovani e giovanissimi dell'Ostiantica"

Le dichiarazioni del team manager e responsabile della scuola calcio del club bianconero

26 Marzo 2021

Ostiantica Sassi

Il team manager e responsabile della scuola calcio Roberto Sassi (Foto ©Ostiantica)

Si cerca di andare avanti nonostante tutto in casa Ostiantica nella speranza che la situazione possa migliorare nelle prossime settimane: il team manager e responsabile della scuola calcio del club Roberto Sassi ha fatto un punto della situazione.

Qual è il momento che vivono i bambini in questa delicatissima fase storica? Come si riesce a farli divertire in questo periodo? "I bambini fortunatamente riescono ad ‘ammortizzare’ grazie alla loro età il momento delicato che stiamo attraversando. Ma il giusto richiamo alla partita è sempre presente nei loro sguardi. Per distrarli e divertirli in massima sicurezza i mister della scuola calcio creano giochi e situazioni a livello individuale ma sempre in un contesto di una gara a punteggi per coinvolgere tutto il gruppo unito".

L’Ostiantica ha deciso di andare sempre avanti nonostante tutto: quanto è importante essere presenti e di supporto alle famiglie in questi mesi? "Da subito la nostra Società ha adottato le regole imposte dalla Federazione in materia di sicurezza. Ciò ha permesso di poter andare avanti nello svolgimento degli allenamenti dei ragazzi assicurando così un naturale prosieguo alla loro passione, e allo stesso momento contribuendo alla piena soddisfazione dei genitori mantenendo uno dei punti fondamentali della crescita dei ragazzi".

Quali sono i punti di forza della società che ha portato la crescita di giovanili e scuola calcio? "I cardini dell’Ostiantica hanno come obiettivo i valori educativi, di amicizia e di sana competizione; quest'ultima sempre nel rispetto delle regole. E di questo voglio ringraziare tutti i mister operanti nella nostra scuola calcio per il loro lavoro".

Cosa pensi del prossimo futuro? Quale è la tua più grande speranza nel 2021? "Ci auguriamo tutti un futuro immediato con un ritorno alla normalità. La speranza che abbiamo anche noi, amanti di questo sport, è che anche il nostro mondo calcistico possa tornare subito a misura di bambino. Le partite servono al confronto dei bambini stessi, necessarie ad aiutarli nella crescita e nell'educazione sportiva fondamentale del loro futuro giovanile".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE