Cerca

l'intervista

Tor Tre Teste, Castrignanò: "Lavoreremo uniti come abbiamo sempre fatto"

L'ex responsabile scouting è il direttore sportivo di via Candiani: le sue parole, dai ringraziamenti all'entusiasmo per il nuovo ruolo

14 Aprile 2021

Tor Tre Teste Castrignanò

Francesco Castrignanò è il nuovo direttore sportivo di via Candiani (Foto ©Tor Tre Teste)

Francesco Castrignanò è il nuovo direttore sportivo della Tor Tre Teste, come il club di via Candiani ha reso noto sui suoi canali qualche giorno fa. Queste le sue prime impressioni per il nuovo ruolo: "Sono veramente molto contento di questo incarico e mi ci devo ancora abituare. Faccio una piccola premessa: ci tengo a ringraziare la famiglia Di Bisceglia, nelle persone di Antonio e Alessio, e Fabio Liverani, i nostri presidenti, per la responsabilità importante che mi hanno dato: mi ha fatto molto piacere perché ho apprezzato ancor di più la stima umana e professionale che hanno nei miei confronti. Spero di averla ripagata significativamente in questi anni e adesso cercherò di lavorare ancora meglio, operando in silenzio e facendomi apprezzare per le mie competenze - esordisce, per poi aggiungere - Tengo a fare un ringraziamento anche al nostro direttore uscente, Paolo Cioeta, un professionista esemplare che ci è stato vicino e ci ha aiutato e infine voglio fare un grande in bocca al lupo al nuovo direttore generale Alessandro Bruno, che ormai da anni mi sopporta e supporta e che mi ha fatto crescere molto. Saremo coadiuvati da Marco Salamone come nuovo responsabile dell’area scouting, che è un po’ il fiore all’occhiello di questo club: lui è una figura che non devo di certo presentare io vista la sua esperienza importante e sono convito che ci aiuterà a migliorare ancora". La ricetta vincente, la metodologia, in casa rossoblù, sarà sempre la stessa: "Lavoreremo come abbiamo sempre fatto. Saremo un corpo unico, io Alessandro e Marco: questa società conta più per lo stemma che si porta sul petto che non per il nome che ognuno di noi ha. Lavoreremo uniti, daremo il nostro contributo e non cambierà nulla". Per Castrignanò una promozione sul campo, visto il passaggio da responsabile scouting a ds: "Mi porto dietro un rapporto stupendo con i nostri osservatori, che mi hanno aiutato tanto. Se sono arrivato qui è anche grazie a loro - chiude il neo diesse - Li ringrazio perché si sono sempre messi a disposizione, loro come ogni altra personalità della Tor Tre Teste, perché tutti mi hanno fatto sempre sentire, da quando sono qui, un elemento importante".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE