Cerca

l'intervista

Toti: "Certosa società storica, adesso lavoriamo sulla pianificazione"

Le parole del nuovo direttore sportivo del club neroverde: "Abbiamo idee molto chiare sul percorso da fare e l’obiettivo è divertire e divertirci"

23 Aprile 2021

Certosa Toti

Eugenio Toti è il nuovo direttore sportivo del club neroverde (Foto ©Certosa)

Eugenio Toti è il nuovo direttore sportivo del Certosa, un altro ex Cinencittà Bettini - insieme a Umberto Bona - che sposa la causa neroverde. Queste le prime dichiarazioni del neo ds di via Centocelle: "Innanzitutto, voglio far presente le motivazioni che mi hanno coinvolto in questa scelta. Amo questo sport che, oltre averlo praticato e insegnato e nel corso degli anni diretto, assumendo più ruoli ed incarichi nelle molteplici società con cui ho collaborato, mi aiuta ancora oggi a trovare dentro di me stimoli per essere di aiuto in questa nuova avventura. In special modo per una società storica come il Certosa che rappresenta in questo municipio una presenza sociale, sportiva e culturale di notevole rilievo. Qualche giorno fa ho ricevuto la chiamata dei dirigenti e dopo una chiacchierata, sono stato ben lieto di accettare questa nuova sfida dando il mio contributo e, visto il periodo, ci siamo messi subito a lavoro - esordisce in questi termini, per poi volgere uno sguardo al prossimo futuro - Evito consapevolmente di parlare di quello che tutti stiamo vivendo per via della pandemia ed essendo un inguaribile ottimista guardo avanti. La situazione generale, da quello che ci dicono, sembra migliorare progressivamente, si avvicina così anche il momento di mettere in pratica il lavoro di organizzazione, ristrutturazione per cui io sono stato chiamato. Quindi sto alacremente lavorando sulla pianificazione e sviluppo insieme alla dirigenza della società. Quello che da una settimana stiamo facendo, è di dare pian piano assistenza adeguata al ritorno in sicurezza nella nostra struttura a tutti i nostri tesserati in questo periodo di lontananza dai campi di gioco. Certo che bisognerà comprendere bene, come per tutto il movimento agonistico e di base giovanile, come risolvere le problematiche operative; servono disposizioni chiare e univoche da parte di chi ci governa, per un proseguo senza più chiusure. Io, insieme alla società tutta, stiamo lavorando assiduamente per comprendere la situazione generale e definire nei dettagli il nostro progetto e i nostri programmi. Abbiamo idee molto chiare sul percorso e l’obiettivo è divertire e divertirci".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE