Cerca

Società

Massimina: Roberto Ridolfi approda alla corte del presidente Marano

Le prime parole del nuovo direttore tecnico biancorosso che ha iniziato la sua avventura in Via Casal Lumbroso da poche settimane

18 Maggio 2021

Roberto Ridolfi, nuovo direttore tecnico del Massimina (Foto ©Massimina)

Roberto Ridolfi, nuovo direttore tecnico del Massimina (Foto ©Massimina)

Novità importanti in casa Massimina, con l'arrivo di una new entry dal grande profilo come Roberto Ridolfi, che ricoprirà il ruolo di direttore tecnico. Queste le sue prime parole dopo l'approdo alla corte del presidente Marano: "Sono intercorse un pochino di telefonate tra me e Mauro Marinelli, direttore sportivo della società. Tutti conosciamo la sua esperienza nel calcio giovanile e mi è piaciuta subito molto l'idea di poter collaborare con una figura così importante. Ci siamo messi al lavoro fin da subito e, insieme chiaramente al lavoro di tutto il resto della società e dello staff tecnico, vogliamo portare il nome del Massimina sempre più in alto". Lo sguardo è rivolto verso il futuro, dopo due stagioni particolari e complicate per l'avvento della pandemia che ha sconvolto tutti noi e di conseguenza anche il mondo del calcio giovanile. C'è tanta voglia di ripartire, di farlo nel miglior modo possibile e di tornare al più presto alla normalità: "È stato un periodo difficile per tutti, per noi addetti ai lavori e soprattutto per i ragazzi che sono stati tanto tempo senza allenamenti collettivi e partite. Ora si stanno per fortuna aprendo i primi spiragli di ripartenza, questo ci ha dato tanta forza ed io personalmente ho ancora più voglia di lavorare, insomma la mancanza del campo si è fatta sentire molto". Per concludere, Roberto Ridolfi si esprime su quelli cha sono gli obiettivi che spera di raggiungere in questa sua nuova avventura: "Tutta la società ha tanta voglia di far bene e di raggiungere traguardi importanti, dunque l'obiettivo è quello di crescere sempre e di riuscire magari a vincere".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE