Cerca

l'intervista

Del Prete: "Di anno in anno vogliamo migliorare: noi saremo pronti"

Il responsabile generale della Polisportiva Carso: "Stiamo cercando una seconda struttura per la nostra attività. Io allenerò Under 17 e 14"

08 Luglio 2021

Carso Del Prete

Polisportiva Carso, il responsabile generale e tecnico Gennaro Del Prete (Foto ©De Cesaris)

"Vogliamo migliorare di anno in anno sotto ogni punto di vista, dalla struttura, passando per il numero degli iscritti, fino alla qualità dello staff tecnico e della metodologia di lavoro: quindi anche adesso stiamo tentando di programmare nel dettaglio per farci trovare pronti". Queste parole di Gennaro Del Prete, responsabile generale della Polisportiva Carso, riassumono al meglio la missione e la filosofia della società pontina, da anni un punto di riferimento per il settore giovanile nel basso Lazio. Il ritorno in campo nel mese di giugno è stata un’iniezione di energia positiva in vista del 2021/22: "I ragazzi sono stati davvero benissimo. Ho visto in loro un grande cambiamento, perché finalmente si sono divertiti dopo tanti mesi difficili e tornare in campo per delle brevi competizioni è stato speciale e bello - spiega - Abbiamo partecipato al torneo Adriasport non avendo preso parte a quelli organizzato dal CR Lazio, alla fine il risultato è stato lo stesso vedendo le emozioni dei ragazzi". Col ritorno in campo, sono riaffiorate anche altre piacevoli dinamiche: "Abbiamo ripreso il filo diretto con alcune società professionistiche. Ho qualche giocatore che è andato in prova a Viterbo, personalmente invece ho portato due gruppi a Perugia lunedì e martedì scorso per delle amichevoli con i pari età del club biancorosso. Per questo non potevo prender parte a tornei più strutturati: abbiamo preferito poter dare ai nostri ragazzi opportunità del genere e cercare, come sempre fatto nel corso degli anni, di fargli fare il salto nei professionisti". Ora, si lavora senza sosta per impostare la nuova annata: "Ci stiamo già organizzando. A livello di staff tecnico, io come al solito sarò alla guida dell’Under 14, i 2008, in più allenerò anche l’Under 17. Non ho mai fatto gli Allievi, ho sempre supervisionato il lavoro di altri allenatori, ma questa volta voglio mettermici in prima persona perché i nostri classe 2005 meritano di provare a fare una campionato di alto profilo. Ovviamente anche con i 2008 cercheremo di fare la nostra parte: i nostri obiettivi principali sono mantenere la categoria e mandare qualche atleta nei Prof, poi se riusciremo ad esser protagonisti sul campo sarà tutto di guadagnato. Anche con le classi 2007 e 2006 stiamo facendo un buon lavoro, anche se devo ancora scegliere i mister, perciò diciamo che i nostri quattro gruppi Elite hanno una discreta base - prosegue il factotum del club di Borgo Carso - Certo, dopo la lunga sospensione per il Coronavirus diventa ancor più dura impostare una nuova stagione e cercare ragazzi in zona, anche perché ormai alcuni club da Roma arrivano fin qui a prendere giocatori, nonostante il bacino della Capitale sia immenso. La cosa che mi fa arrabbiare è che io questa cosa non la faccio, invece altre realtà vengono qui, da lontano, a rubare giocatori: è una giungla". Per chiudere rose, quindi, c’è qualche ostacolo in più. Del Prete mette in chiaro la situazione: "Tanti ragazzi hanno smesso e noi operiamo in un territorio più limitato. Qui non funziona come in grandi città, dove trovi facilmente il prospetto che ti serve. Noi partiamo dalle necessità che abbiamo e vediamo cosa riusciamo a fare: magari alla fine succede che ti avvicini a ciò che vuoi, trovando comunque giovani interessanti che ti permettono di salire a 18-20 elementi in squadra anziché averne 15. Da noi è così: non abbiamo collettivi da 25-30 giocatori come le grandi società di Roma. Nell’ultima stagione disputata abbiamo di fatto usato gli stessi 20 ragazzi per due categorie. Questa è la grande differenza". Ma ci sono anche note più che positive: "Abbiamo incredibilmente aumentato i numeri della scuola calcio, tanto che ci stiamo muovendo per cercare di appoggiarci anche su un’altra struttura, nella zona di Latina - conclude Gennaro Del Prete - Abbiamo avuto tante nuove iscrizioni soprattutto con i più piccoli, Primi Calci e Piccoli Amici, quindi ci sono buoni presupposti. Inoltre da parte nostra c’è la massima volontà di proseguire il legame con la Roma. Con Bruno Conti ho un ottimo rapporto quindi spero che anche per il 2021/22 si possa rinnovare tale collaborazione".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE