Cerca

l'intervista

Moro: "Che emozione rivedere tutti i ragazzi in campo a giugno"

Le parole del direttore sportivo delle giovanili della Boreale Don Orione, che annuncia anche lo staff dell'agonistica

08 Luglio 2021

Boreale Moro

Massimo Moro, direttore sportivo delle giovanili della Boreale

Si è appena conclusa una stagione che definire particolare è dir poco, condizionata da tutte le problematiche legate al Covid, ma con la ripartenza degli ultimi mesi che è stata un bellissimo segnale di ripresa. A tal proposito, Massimo Moro, direttore sportivo della Boreale Don Orione, fa il punto sui percorsi delle varie compagini biancoviola in Coppa Lazio: "È stata un'emozione veramente forte veder tornare i ragazzi in campo. L'Under 14 ha fatto una bellissima figura confrontandosi con squadre Elite importanti. L'Under 15 anche ha disputato un'ottima Coppa Lazio, vincendo il girone ed uscendo agli ottavi di finale contro una squadra valida come il Sansa. In Under 16 è arrivata invece un'eliminazione abbastanza controversa, dove eravamo stati ripescati tra le migliori terze, prima che la qualificazione agli ottavi ci venisse poi tolta per il rovescio di una sentenza della Giustizia Sportiva. Per quanto riguarda l'Under 17 abbiamo fatto bene, perdendo solo con l'Accademia Calcio Roma che si è poi aggiudicata la vittoria della competizione. L'Under 19 anche ha fatto un bel percorso, superando i gironi ed uscendo poi purtroppo agli ottavi. Insomma nel complesso il bilancio è assolutamente positivo". Non c'è modo di riposarsi però, perché è già tempo di pensare alla prossima annata ed in casa biancoviola il lavoro procede nel migliore dei modi: "A breve presenteremo l'Organigramma. Ci saranno delle novità per l'Under 17 che verrà affidata a Federico Ciriachi, e per l'Under 14 che avrà come guida tecnica Pierluigi Palma. Luca Dell'Uomo allenerà l'Under 19, Passerini confermato con l'Under 16 (stesso gruppo di quest'anno), Rufo guiderà l'Under 15, mentre la nuova Under 18 andrà a Mignolo. Abbiamo tanta voglia di mantenere per gran parte i gruppi dell'anno scorso, andando poi a puntellare la rosa lì dove riteniamo che ce ne sia maggior bisogno. Poi, per quanto riguarda le fasce d'età dal secondo anno di allievi a salire, cercheremo di formare più ragazzi possibili che siano già pronti all'esordio nel campionato di Eccellenza". La Boreale Don Orione ha tanta voglia di continuare a crescere e di raggiungere traguardi importanti: "Il nostro obiettivo principale è assolutamente quello di far esordire più ragazzi possibili in prima squadra. Poi dal punto di vista dei risultati sportivi lotteremo per vincere i campionati regionali con l'Under 14 e l'Under 17, conquistando così le due categorie Elite che ancora ci mancano. Poi con gli altri gruppi puntiamo a continuare il nostro percorso di crescita e ad imporci sempre di più nei massimi campionati regionali giovanili. Abbiamo scelto di formare l'Under 18 con i ragazzi 2004 che si stanno comportando davvero bene, in questa maniera non disperdiamo il gruppo e diamo modo a loro di prepararsi al meglio per quella che sarà la stagione successiva in un campionato importante come l'Under 19". Il ds del club di Via della Camillucccia si esprime poi sull'importanza di avere una prima squadra di Eccellenza che dia spazio ai ragazzi cresciuti nel proprio vivaio: "Sicuramente è un importante punto di riferimento e, ripeto, per noi è bellissimo vedere ragazzi cresciuti qui arrivare fino alla prima squadra. Lo scorso anno hanno già esordito Edoardo De Montis e Daniele Dell'Uomo ed è stato convocato anche Filippo Palladino, tutti classe 2005. Poi Riccardo Petrocchi, classe 2003, è stato grande protagonista da titolare in tutte le partite di campionato, realizzando anche due reti. Oltre a questo, abbiamo avuto tanti ragazzi attenzionati e provinati da società professionistiche, ulteriore motivo di grande orgoglio per noi". Per concludere, Massimo Moro illustra in breve quella che è la metodologia di lavoro in casa biancoviola: "Siamo molto attenti alla crescita dei ragazzi e facciamo con loro anche percorsi personalizzati. Quest'anno per esempio siamo stati affiancati dalla CTC di Enrico Baiocco per l'aspetto tecnico e da Sport Kinetic per l'aspetto fisico ed atletico. Abbiamo ottenuto grazie a queste collaborazioni dei risultati importanti ed ora vogliamo continuare a crescere anche grazie a queste metodologie". 
 
 
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE