Cerca

l'intervista

Claudio Cicchetti: "Bello rivedere la gioia dei ragazzi in Coppa Lazio"

Il presidente dell'Urbetevere: "Auguro al mondo delle giovanili di poter lavorare con tranquillità per affrontare una stagione normale"

16 Luglio 2021

Urbetevere Cicchetti

Claudio Cicchetti, presidente dell'Urbetevere (Foto ©Lori)

Le società del nostro calcio giovanile dilettantistico sono a lavoro per prepararsi a quella che sarà la prossima stagione, spinte anche dalla ripartenza di giugno che ha dato entusiasmo a tutti, come confermano le parole del presidente dell'Urbetevere Claudio Cicchetti: "Noi fortunatamente siamo riusciti a non fermare mai gli allenamenti in questi mesi, però la ripartenza delle gare con la Coppa Lazio è stata sicuramente una forte emozione, mi ha fatto molto piacere vedere la gioia dei ragazzi nel tornare a giocare. C'è stata poi la possibilità per noi di analizzare l'operato dei tecnici e ci siamo tolti anche la soddisfazione di portare a casa la coppa con i classe 2006". Non c'è tempo di riposarsi però, perché è già tempo di proiettarsi verso la prossima stagione, con i gialloblù che hanno tanta voglia di confermarsi ad alti livelli: "Non si smette mai di lavorare, nel nostro mondo praticamente già da febbraio-marzo ci si inizia a muovere per quella che sarà l'annata successiva, in particolare grazie al lavoro del nostro settore scouting. Devo dire che la programmazione sta andando benissimo, stiamo costruendo dei gruppi molto validi in tutte le categorie e che possano dire la loro in maniera importante nei rispettivi campionati. Sono soddisfatto di come stia procedendo il lavoro e le sensazioni sono assolutamente positive". Il club di Via della Pisana rappresenta una certezza del calcio giovanile dilettantistico regionale e nazionale. Non dimentichiamoci che i gialloblù, visto lo stop dell'ultimo anno e mezzo che non ha permesso di concludere i campionati, sono ancora i campioni d'Italia in carica nella categoria Under 15. Dunque gli obiettivi, anche per quest'annata sempre più alle porte, sono di quelli importanti: "Le nostre categorie fiore all'occhiello restano sempre quelle del biennio Giovanissimi, dove abbiamo confermato in panchina Valerio Cicchetti per quanto riguarda l'Under 14 e Pasquale Barba per l'Under 15. Si tratta di tecnici dalla grande esperienza, che lavorano con noi da tantissimo tempo e che sono degli specialisti delle categorie. Valerio Cicchetti guida la nostra Under 14 ormai da diversi anni, mentre Pasquale Barba tornerà ad allenare in quella che possiamo definire la sua categoria, dopo la parentesi di quest'anno con l'Under 17. Anche per quanto riguarda il biennio Allievi e la Juniores, come detto in precedenza, stiamo costruendo delle squadre di valore. Insomma l'obiettivo è toglierci tante soddisfazioni, puntiamo a raggiungere le fasi finali con più categorie possibili, continuando poi parallelamente a formare ragazzi a cui poter far fare il salto nel professionismo". A proposito di questo, l'Urbetevere si sta dimostrando sempre di più un bacino di talenti importante, da cui attingono moltissime società professionistiche. Anche in questo periodo infatti, sono tanti i giocatori gialloblù che hanno avuto la possibilità di fare il grande salto: "Negli ultimi sette anni penso che siamo tra le società che hanno dato più ragazzi al Professionismo. Anche quest'anno, nonostante le problematiche dovute alla pandemia, sono sempre venute tante società a visionare i nostri ragazzi da vicino. Abbiamo già concluso ed ufficializzato il passaggio di molti di loro in club professionistici, presto ne concluderemo ancora tanti altri. Questo per noi è un grande motivo d'orgoglio ed un aspetto che dà lustro alla società, si tratta del frutto di un lavoro meticoloso da parte di tutta la società e dello staff tecnico, che è fondamentale nella crescita dei ragazzi". Per chiudere, il presidente Claudio Cicchetti ci tiene a lanciare un messaggio di augurio per tutto il mondo del calcio giovanile: "L'augurio che faccio all'intero mondo del calcio giovanile è che si possa lavorare con tranquillità e tornare ad affrontare una stagione normale, che possa partire e concludersi senza intoppi. Abbiamo attraversato un periodo complicato per tutti, dunque c'è tanta voglia di tornare alla normalità ed a divertirci sui campi da calcio. Questa è la mia speranza, per il bene soprattutto dei ragazzi, di tutti noi addetti ai lavori e delle famiglie".
 
 
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni