Cerca

l'intervista

Biagio Esposito: "Ai ragazzi insegniamo disciplina e mentalità di squadra"

Il nuvo direttore generale del Futbolclub: "Dico sempre che se formiamo buoni giocatori ma cattivi giovani allora abbiamo fallito"

21 Luglio 2021

Futbolclub Esposito

Biagio Esposito è i neo direttore generale della società di Roma nord (Foto ©Futbolclub)

La nuova stagione porta con sé tanti cambiamenti e, in vista della prossima stagione, per il Futbolclub l’organigramma societario non sarà più lo stesso. Dopo l’addio di Italo Calvarese, per impegni di carattere sportivo legati alla Sampdoria, il nuovo direttore generale della squadra di Roma nord sarà Biagio Esposito. Il nuovo dg avrà molto lavoro da fare e già in questo periodo la sua agenda è ricca di impegni. In queste settimane si sta dedicando agli open days della scuola calcio ma, l’organizzazione dell’agonistica non passa assolutamente in secondo piano: "Sono al Futbolclub da poco più di un mese come sostituto di Italo Calvarese. L’ormai ex direttore generale, per impegni sportivi legati alla Sampdoria, non poteva più gestire questo impegno e la società mi ha proposto questo incarico. Ho accettato subito e molto volentieri, sono entusiasta di questa nuova avventura e darò il massimo per raggiungere tutti gli obiettivi. Nell’ultima stagione avevamo quattro categorie: Under 14, 15, 16 e 17. Tutte le squadre avrebbero dovuto giocare nel campionato regionale e tutte erano state costruite per non sfigurare e per competere alla conquista dell’Elite. Purtroppo, la stagione è stata sfortunata per tutto il settore dilettantistico ed è andata come tutti noi sappiamo. Dal canto nostro, abbiamo sempre garantito gli allenamenti fin quando possibile e abbiamo garantito l’attività sportiva ai ragazzi. Purtroppo il loro percorso di crescita è stato rallentato, ma il nostro augurio è quello di proseguire al meglio". La stagione passata si è appena conclusa, ma il tempo per riposarsi è poco. In questo periodo, solitamente, le società organizzano il futuro e a maggior ragione quest’anno. Il dg però non si fa trovare impreparato e annuncia subito una delle novità: "Per questa stagione avremo anche la Under 19. Come l’anno scorso tutte le categorie giocheranno nel campionato regionale, tranne gli Juniores, ma i nostri piani sono sempre gli stessi. Il nostro obiettivo sportivo è quello di creare dei gruppi forti e allenarli per far sì che possano competere per il titolo. L’ottenimento di due categorie Elite è il nostro obiettivo come società, noi cercheremo di mettere i ragazzi nelle condizioni migliori, ma come tutti sappiamo il calcio non è una scienza esatta". Esposito, poi, in vista della prossima stagione annuncia le altre new entry a livello di organigramma: "Per quanto riguarda i tecnici e lo staff, la maggior parte sono tutti volti nuovi: per l’Under 19 ci sarà Roberto Paoloni, per l’Under 17 Gianluca Macera, l’Under 15 sarà affidata a Manuel Giovannetti e l’Under 14 a Tullio Cipressi. L’unica categoria confermata sono gli Under 16 con Paolo Torcolini. Per questa stagione avremo anche una nuova figura con Federico Squillace, lui sarà il nostro responsabile della preparazione atletica e di tutto quello che riguarda la coordinazione motoria per la scuola calcio e sono sicuro che ci aiuterà a raggiungere i nostri risultati e, a completare lo staff ci sarà il preparatore dei portieri Alessio Giorgi". Oltre all’aspetto sportivo però, ogni società che si rispetti, il Futbolclub non può non tener conto della disciplina e della formazione dei ragazzi e il giovane dirigente su questo argomento non ha dubbi: "Nonostante la nostra sia una società dilettantistica, il nostro approccio a lavoro è quello di sempre, ci teniamo a fare le cose nel modo più professionale e corretto possibile. Ai nostri ragazzi, oltre che a giocare a calcio, vogliamo insegnare la giusta disciplina. Come dico sempre, se formiamo buoni giocatori ma cattivi ragazzi (o il contrario) abbiamo fallito il nostro lavoro. Il nostro obiettivo è quello di trovare il giusto equilibrio tra le due cose. Vogliamo creare una mentalità da squadra che privilegi il collettivo rispetto al singolo. Questa è la nostra ambizione. Per la prossima stagione, l’augurio è quello di giocare e di mettere in pratica quello che costruiamo quotidianamente. Il lavoro che viene svolto durante la settimana deve essere visibile e messo in pratica nel weekend e, emergenza permettendo, speriamo sia così".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE