Cerca

l'intervista

Alba Roma, prime parole per Walter Campanile "Far crescere il singolo per migliorare i gruppi"

Dallo scorso 1 luglio è il nuovo dt della società biancoverde: è uno dei responsabili Coerver Coaching di Roma

23 Luglio 2021

Walter Campanile

Walter Campanile, responsabile dell'agonistica dell'Alba Roma

Walter Campanile è una delle nuove figure del progetto Alba Roma. Il suo ingresso in società è arrivato ad inizio mese con la carica di responsabile del settore agonistico ed è stato fortemente voluto dal club in base ad un processo di revisione del modello operativo e organizzativo della società, volto alla crescita delle competenze tecniche del proprio parco di istruttori ed allenatori e all’apprendimento di una metodologia di addestramento univoca per la formazione dei propri tesserati, quella del Coerver Coaching. Il lavoro svolto, come annuncia, finora è rimasto sul piano conoscitivo ed organizzativo, poi la vera e propria pratica sarà affrontata nel ritiro di Campo Felice, nel quale parteciperanno tutti i gruppi biancoverdi "Ho iniziato a conoscere la società verso la fine di giugno e poi abbiamo mosso i primi passi, che sono stati dedicati principalmente agli open day della scuola calcio e dell'agonistica. Insieme a tutto lo staff dirigenziale abbiamo inserito delle figure importanti, i team manager per ogni gruppo dell'agonistico e della scuola calcio, per poi spostarci a questioni di livello logistico ed amministrativo, lasciando quindi liberi i tecnici con i ragazzi. Un lavoro più stretto lo effettueremo nel corso del ritiro, dal 29 agosto al 4 settembre. Ci saranno sempre doppie sessioni ed in quell'occasione faremo conoscere a tecnici e ragazzi la metodologia, non solo sul campo ma anche in aula. In realtà non ci vogliamo fermare solamente al modello Coerver Coaching, ma vogliamo creare u vero e proprio Metodo Alba, sia tecnico che comportamentale che colleghi tutte le realtà della società, tutte le categorie. Durante il ritiro racconteremo ai ragazzi quale sarà il loro lavoro invernale, con dei clinic speficifici. Ho avuto modo di constatare che tipo di gruppi abbiamo e l'obiettivo che ci siamo preposti è quello di avere una cura maniacale sul singolo giocatore per poi arrivare a migliorare tutto il collettivo. Ogni squadra deve essere migliorata attraverso la maturazione di ogni singolo giocatore. Il lavoro dei tecnici è tutto rivolto a questo ed è ciò che portò come bagaglio di esperienza all'interno dell'Alba". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni