Cerca

l'intervista

Piero Gonini: "Obiettivi? Cedere giocatori alle prof e farli crescere"

Il direttore generale dell'Accademia Calcio Roma: "Qui la metodologia di lavoro è ben definita ed il grosso viene svolto nella scuola calcio"

31 Luglio 2021

Accademia CR Gonini

Il direttore generale Piero Gonini (Foto ©Facebook/AccademiaCalcioRoma)

L’Accademia Calcio Roma è una società in continua crescita che, in pochi anni dalla sua fondazione, ha raggiunto il livello dei club laziali con decenni di storia alle spalle. A via di Settebagni il lavoro non si è concluso con il fischio finale della corrente stagione, ma è iniziata a pieno ritmo la concitata fase di programmazione della prossima. Ne abbiamo parlato con il direttore generale del club Piero Gonini che ci ha illustrato gli obiettivi della società e svelato lo staff tecnico dell’agonistica. Luglio è un mese caldo e con pochi impegni sportivi, ma importante per tracciare il bilancio della stagione appena conclusa: “E’ stato un finale molto intenso, un frullatore in cui tutte le società si sono trovate a gestire tornei, coppe e amichevoli dopo quasi un anno e mezzo di sosta - esordisce in questi termini - Molti ragazzi si sono trovati in difficoltà, ma direi che la stagione si è conclusa bene. Siamo felici di aver disputato due finali e aver regalato questa soddisfazione alla società”. Due finali sono un segnale importante per il futuro e il presente di una società che anno dopo anno riesce a guadagnare uno step per alzare il livello. “La soddisfazione più grande è senza dubbio la finale con gli Allievi, perché si è conclusa con la vittoria. Anche ai 2005 però vanno grandi complimenti per aver raggiunto l’ultimo atto e aver combattuto fino ai calci di rigore contro una squadra importante con quattro o cinque 2006 in campo - prosegue l’ex Vigor Perconti e Savio - È stata una stagione soddisfacente anche per ciò che concerne le altre categorie con i 2006 che hanno ben figurato in un torneo importante a Sorrento, uscendo ai calci di rigori. Una stagione coronata dalle cessioni di alcuni ragazzi al professionismo che premiano il nostro lavoro e il pensiero iniziale da cui nessuno di noi si è mai discostato”. Un lavoro professionale e meticoloso – ci dice il direttore generale – caratterizzato dalla comunicazione tra tutte le aree della società e dalla continuità tra scuola calcio e agonistica. Un’altra stagione è però alle porte e dopo il bilancio positivo occorre già guardare al prossimo futuro: “Innanzitutto ci tengo a dare il benvenuto a tutti i nuovi che faranno parte dell’Accademia Calcio Roma nella prossima stagione. La metodologia con cui lavoriamo qui è ben definita. Il grosso del lavoro viene svolto all’interno della scuola calcio gestita dal responsabile Gioele Salerno. Forniamo un servizio molto professionale dai primi calci all’agonistica a cui siamo predisposti grazie al lavoro di scouting che ci permette di avere quattro persone su Roma. Tutto il settore dell’agonistica è preparato per competere a determinati livelli con una particolare attenzione verso l’anno della pre-agonistica; gli Esordienti infatti hanno uno staff altamente qualificato che permette loro di arrivare al primo anno di Under 14 pronti per la nuova sfida, come accadrà quest’anno con i 2008”. Non cambia la metodologia e non cambiano nemmeno gli obiettivi sia a medio che a breve termine con l’Accademia che continua a investire nella sua struttura e punta forte sul settore giovanile. “Gli obiettivi sono se pre gli stessi, ovvero fornire un lavoro professionale attraverso gli insegnamenti di tecnici qualificati. Abbiamo fatto bene nella ricerca degli atleti in questo periodo che possiamo definire di mercato - chiude Piero Gonini - Il traguardo principale, non avendo una prima squadra, resta quello di fornire più giocatori possibile ai professionisti, continuando a lavorare sulla crescita dei singoli atleti”. E per fare questo la società di via di Settebagni si affida a quattro fedelissimi e una novità per lo staff tecnico della prossima stagione. “Al comando dell’Under 19 ci sarà Uras, mentre è Bernardini il volto nuovo che allenerà l’Under 17; per l’Under 16 è confermato Paci, mentre l’Under 15 vie ne affidata a Pigrucci e, infine, per guidare l’Under 14 abbiamo scelto di dare continuità a Gioele Salerno che seguirà i classe 2008 nel salto in agonistica”. Idee chiare e sogni tangibili per la società della famiglia Mariscoli che vuole proseguire sulla scia delle due finali di giugno e togliersi altre soddisfazioni nella stagione 2021-22.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni