Cerca

L'Intervista

Trastevere, parla Centomani: "I ragazzi sono carichi ed hanno tanta voglia"

Il tecnico amaranto parla del gruppo a sua disposizione, della prima parte di preparazione con la squadra e degli obiettivi stagionali

17 Settembre 2021

Giuseppe Centomani, tecnico del Trastevere (Foto ©GazReg)

Giuseppe Centomani, tecnico del Trastevere (Foto ©GazReg)

Giuseppe Centomani, tecnico del Trastevere, quest'anno continuerà a seguire il gruppo dei classe 2006 che già aveva guidato lo scorso anno. È proprio lui a raccontarci della rosa a sua disposizione e delle sue prime impressioni in vista della nuova stagione: "Il gruppo sostanzialmente è quello dell'anno scorso, con tre-quattro nuovi innesti che si sono già inseriti nel migliore dei modi. Per via del Covid purtroppo questa categoria è stata molto penalizzata, giocando pochissime partite nel biennio Giovanissimi e ritrovandosi ora catapultata nel primo anno di Allievi. I ragazzi sono carichi ed hanno tanta voglia". Il gruppo è già ben amalgamato, essendo in gran parte lo stesso dello scorso anno, ma anche i volti nuovi già si sono integrati nel migliore dei modi: "Siamo partiti il 23 agosto ed i ragazzi nuovi, come dicevo in precedenza, si sono inseriti benissimo. Siamo a buon punto nella preparazione, la squadra è molto fisica e pian piano stanno entrando tutti sempre più in forma. I ragazzi sono molto disponibili e dediti al lavoro, sono soddisfatto del lavoro svolto fino ad ora". Anche le prime partite amichevoli hanno fornito dei segnali positivi al tecnico amaranto: "Abbiamo già disputato qualche test amichevole, i risultati sono stati positivi ma non è questo che conta maggiormente, la cosa che più mi è piaciuta è aver visto riprodotto in partita ciò che avevamo provato in allenamento ed aver notato un continuo miglioramento nei ragazzi". In conclusione, Centomani si esprime su quelli che sono gli obiettivi stagionali: "Il primo obiettivo qui al Trastevere è innanzitutto quello di accompagnare questi ragazzi nel proprio percorso di crescita e farli arrivare magari a vestire la maglia della nostra Prima Squadra. Questo deve rappresentare una spinta in più per loro, perché la società ha tanta voglia di creare senso di appartenenza e di vedere molti ragazzi del proprio settore giovanile arrivare fino al calcio dei grandi con la maglia amaranto. Chiaramente poi daremo sempre il massimo per fare il meglio possibile anche a livello di classifica in campionato".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni