Cerca

L'Intervista

Ladispoli, parola a Micheli: "I ragazzi hanno dato buone indicazioni"

Il tecnico rossoblù si esprime sul gruppo a sua disposizione, sul lavoro svolto con la squadra fino ad ora e sul girone in cui sono stati inseriti i suoi

23 Settembre 2021

Michele Micheli, tecnico del Ladispoli

Michele Micheli, tecnico del Ladispoli

Ci avviciniamo sempre di più all’inizio del campionato previsto per il 2 ottobre. Le squadre proseguono il proprio percorso di avvicinamento all’appuntamento e noi abbiamo contattato Michele Micheli, tecnico del Ladispoli, per ascoltare le sue sensazioni.

Osservazioni generali sul gruppo squadra?

"E’ andato tutto bene, li ho presi durante la Coppa Lazio e stiamo facendo un percorso di crescita anche a livello individuale, visto che l’anno e mezzo di stop è pesato tanto".

 

Quali sono le sue impressioni derivanti dalle amichevoli?

"Hanno dato buone indicazioni, sicuramente possiamo solo migliorare. È un mese e mezzo che lavorano con me ed erano abituati ad un altro tipo di allenamento. Stiamo lavorando per fare quello che ci piace, ossia avere una squadra propositiva, aggressiva, sicura del proprio valore. Avere una mentalità che ci porti ad affrontare tutti a testa alta".

 

Ci sono giocatori che l’hanno impressionata maggiormente?

"Non voglio parlare dei singoli, perché non sarebbe giusto nei confronti della squadra. Ma a parte questo non c’è qualcuno che mi ha stupito particolarmente, già conoscevo i ragazzi e le indicazioni sono in linea con quello che già sapevo".

 

Qualche osservazione sul girone e sulla prima gara contro la Viterbese?

"Abbiamo evitato un sacco di big, poi saranno solo il tempo e il campo a dire quello che ci avrà riservato. Penso che sia un girone meno impegnativo rispetto agli altri anni. Per quanto riguarda la Viterbese, sinceramente come ho detto il nostro obiettivo è affrontare tutte le squadre allo stesso modo. Rispetto per tutti, paura di nessuno".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni