Cerca

L'intervista

Ottavia, Simone Corino "Crescita dei ragazzi, con un occhio al risultato"

Il direttore sportivo biancazzurro inquadra la stagione del settore giovanile che inizierà nel prossimo weekend

24 Settembre 2021

Simone Corino

Simone Corino, a sinistra, insieme a Pino Porcelli

L'Ottavia è un'istituzione per tutti i giovani che vogliono fare calcio nella zona del quadrante nord ovest della Capitale. Il club di via delle Canossiane ha lanciato tanti talenti nel professionismo, Danilo Cataldi su tutti, ed è pronta a continuare la sua opera di coltivazione calcistica anche e soprattutto nella stagione che sta per iniziare, con le squadre che stanno mordendo il freno in vista di quella che, si spera, sia la definitiva ripartenza. A guidare il lavoro biancazzurro c'è Simone Corino. Ds o responsabile del settore giovanile? Lui risponde con un sorriso "Sull'organigramma ci sono tutte e due le diciture, ma mi piace essere chiamato allenatore". Ed infatti avrà una sua panchina, quella dell'Under 17. La scelta della società del presidente Andrea Braconi non è quindi frutto del destino, ma ponderata, dando la possibilità ad un uomo di campo di fare non solo il suo mestiere con i giocatori, ma anche quell'opera di raccordo con gli altri gruppi, cercando un confronto che, nel mondo del calcio, è sempre utile. Il campo parlerà tra pochi giorni e quindi il direttore (va necessariamente usato in questo caso il titolo) compie una panoramica su quello che l'Ottavia proporrà da qui in avanti. Il motto che lega tutti e quattro i gruppi, che parteciperanno ai campionati Elite è riassumibile in "Crescita dei ragazzi, con un occhio al risultato -chiosa Corino – perché la crescita è il fattore più importante, poi è normale che quello che dice il campo debba essere preso in considerazione. E questo concetto lo faremo a partire dal mio gruppo, quello dell'Under 17. Veniamo da un torneo che si è chiuso domenica scorsa, il Porcelli, che ci ha permesso di confrontarci con tante belle realtà. Siamo stati inseriti nel girone A, che ha dei nomi sicuramente importanti ed è livellato verso l'alto. La squadra è stata costruita mantenendo l'ossatura della scorsa stagione alla quale sono stati inseriti alcuni taselli. L'obiettivo è dar fastidio nelle zone alte, provando ad inserirci nel discorso finali (il regolamento in merito ancora non è stato pubblicato, ndr). Passando poi all'Under 16, che sarà allenata da Alessandro Arnese. Anche in questo caso abbiamo voluto confermare la stragrande maggioranza dei ragazzi, un gruppo che si conosce da ormai due anni. C'è stato qualche innesto che ha fortiticato il livello di una squadra che ha ampi margini di crescita. C'è voglia, comunque, di stare in alto anche in questa categoria. L'Under 15 è l'unico gruppo che ha un nuovo allenatore, Matteo Galassi. Un allenatore giovane al quale abbiamo affidato un gruppo che rispetto agli altri è cambiato un po' di più in percentuale. Le amichevoli ed il ritiro ci sono starte utili per formare il gruppo squadra, e per ora ci riteniamo pronti per mantenere la categoria, lottando partita dopo partita. La salvezza sarà l'obiettivo anche dell'Under 14, gruppo affidato ad Emanuele Girini. Questa squadra è formata da tanti elementi della nostra scuola calcio e per noi sarà un motivo di orgoglio vederla giocare. Hanno affrontato ottimamente il The Finals, e sappiamo che il lavoro pagherà".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE