Cerca

l'intervista

Cortina e Atalanta avanti insieme verso il futuro

Il club capitolino festeggia il legame con la Dea. Il dg Mantero: "Sensazioni estremamente positive", Loris Margotto, responsabile del progetto affiliazioni della società nerazzurra: "Abbiamo trovato una società seria, c'è stato subito un grande feeling"

30 Settembre 2021

Cortina e Atalanta avanti insieme verso il futuro

Il dg del Cortina Mantero insieme a Margotto e Di Cintio dell'Atalanta

Giornate di grande festa in casa Cortina con l’importante progetto di affiliazione tra l’Atalanta e la società romana. Per suggellare questo traguardo sono stati accolti, presso il centro sportivo del Cortina, Loris Margotto, responsabile del progetto affiliazioni dell’Atalanta, ed Andrea Di Cintio, responsabile tecnico del progetto affiliazioni. La delegazione Bergamasca si è soffermata ad illustrare il progetto Atalanta alle famiglie ed ai ragazzi della scuola calcio, prima di assistere ad un allenamento degli stessi. Entrambi i responsabili si sono dimostrati entusiasti di questa nuova affiliazione, soffermandosi in particolare sulle qualità mostrate, dal punto di vista strutturale e umano, dalla società Cortina. Il Direttore Margotto ha infatti dichiarato: “Abbiamo trovato una società seria con strutture importanti, c’è stato subito feeling con i dirigenti, abbiamo gli stessi obiettivi: giocare, divertirsi e fare le cose per bene”. Al direttore ha fatto subito eco anche il tecnico Di Cintio: “Attraverso il nostro modo di lavorare vogliamo porre l’attenzione sui ragazzi. Devono esserci loro al centro del progetto ed in una realtà come questa è possibile farlo”. Molto fiduciosi anche i responsabili della società bianco-verde che, tramite il Direttore Generale, Niccolò Mantero, esprimono soddisfazione: “Sensazioni estremamente positive, era il primo giorno che, fisicamente, c’è stata la possibilità di incontrarsi. È stato un bel momento, spontaneo. Le parole del Direttore e del tecnico esprimono bene le motivazioni che ci hanno portato a scegliere di intraprendere questo percorso proprio con questa società, nonostante ci fossero anche altre possibilità”. L’obiettivo delle due società è ora quello di conoscersi e instaurare rapporti di collaborazione sempre più stretti andando alla ricerca di un confronto continuo su metodologie, programmi e strategie, anche attraverso iniziative dedicate alla crescita dei ragazzi ed all’eventuale inserimento nel settore giovanile Bergamasco di giovani atleti cresciuti proprio nel Cortina. Come ha ricordato infatti il Direttore Margotto: “I risultati di un buono scouting portano effetti anche sulla prima squadra, difatti, come stiamo osservando in questi anni con i ragazzi in Serie A, molti dei giocatori provenienti dal settore giovanile sono riusciti ad imporsi, con continuità, anche ad alti livelli”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE