Cerca

FOCUS

Conferme e sorprese: ecco le squadre che hanno brillato nell'Under 14

Dopo due turni sono undici le formazioni a punteggio pieno, quattro le compagini con una difesa di ferro

12 Ottobre 2021

Cicchetti ©Torrisi

Cicchetti, tecnico dell'Urbevere ©Stefania Torrisi

Due giornate di campionato, sicuramente troppo poche per trarre bilanci, ma abbastanza per iniziare a delineare quali potranno essere gli equilibri nei tre gironi dell’Under 14.

Girone A

C’è una squadra, la Lazio, che è la favorita d’obbligo. I numeri della compagine di Ruggeri parlano chiaro, in due giornate 6 punti, 15 gol fatti ed uno solo subito, a testimonianza di una superiorità indiscutibile. Una squadra votata all’attacco, con De Angelis a fare la parte del leone con 3 gol anche se quello che spicca è la capacità della formazione biancoceleste di andare in rete con molti giocatori (ben 9 diversi elementi in due turni). Accanto ai biancocelesti ci sono due formazioni che non hanno avuto passi falsi in questi primi due turni: il Ladispoli e il Grifone. Partiamo dai tirrenici, che sabato scorso sono stati protagonisti della vittoria più importante di giornata. Passare per tre a due in casa della Vigor (clicca qui per vedere il video della gara) non è impresa da poco, considerando anche la bontà del gioco messo in mostra dall’undici di Claudio Dolente. Parliamo anche in questo caso di una compagine brava in avanti (10 gol in due partite), e capace di chiudere le fonti del gioco avversario quando la palla ce l’hanno gli altri. Numeri meno importanti per il Grifone, ma alla fine quello che conta sono i punti in graduatoria: 6 anche per i ragazzi di Cernera, bravi partire bene con la vittoria della prima giornata in casa dell’Ostiamare, tutt’altro che scontata, ed a ripetersi sabato scorso contro il Dabliu. Sono loro, fino ad ora, le uniche formazioni di questo girone a viaggiare a punteggio pieno.

Girone B

Nel secondo raggruppamento i numeri parlano di una vetta della classifica ancora più allargata, con ben quattro formazioni a punteggio pieno. A far compagnia a tre big ampiamente pronosticabili (Roma, Urbetevere e N. Tor Tre Teste), troviamo la sorpresa Aprilia. La squadra di Maracapillo ha il gol facile, come dimostra il 5-3 con cui si è imposta contro l’Aurelianticaurelio di Claudio Fazzini nel primo turno, ed il 4-1 esterno sul campo della Vis Aurelia sabato scorso. Princi, Pucillo e Fusser, in questo momento, sono i giocatori che hanno scritto per più volte il loro nome nel tabellino, ma anche il resto della formazione ha dimostrato di aver confidenza con la rete, elementi che fanno ben sperare per il futuro. Sul piano squisitamente numerico, la Roma fino ad ora è una macchina praticamente perfetta. Due partite, 20 gol fatti, 0 subiti, difficile poter fare meglio. La formazione di Scala ha passeggiato nella prima giornata contro l’Anzio, mentre nel secondo turno va dato atto alla Romulea di aver reso la vita più difficile del previsto a Patitucci e compagni. Se i giallorossi sono la squadra da battere, Urbetevere e N. Tor Tre Teste hanno il compito, ed anche l’ambizione, di rendergli il cammino meno agevole. I gialloblù sono allenati da Valerio Cicchetti, uno che ormai conosce questa categoria alla perfezione. Due goleade in due partite a testimonianza, ancora una volta, del buon lavoro svolto da questa formazione che è sempre protagonista nella prima categoria agonistica dopo la scuola calcio. Discorso simile per la N. Tor Tre Teste anche se , in questo caso, i numeri parlano di uno score meno sbilanciato. La squadra di Di Renzo, infatti, ha dovuto faticare ma alla fine ha comunque ottenuto due vittorie in due giornate, frutto dell’affermazione all’inglese in casa della Romulea all’esordio e del pirotecnico 4-2 casalingo di sabato scorso contro la Polisportiva Carso, altra squadra che in questa categoria riesce spesso ad essere protagonista.

Girone C

Nel terzo girone, ma solo per  ordine alfabetico, la situazione in vetta è simile a quella vista nel gruppo B. Quattro squadre a punteggio pieno con tre difese fino ad ora impenetrabili. Lodigiani, Accademia Calcio Roma e Atletico Torrenova, infatti, vantano ancora uno zero nella casella dei gol subiti, un indicatore importante per valutare la solidità di formazioni che per la prima volta si affacciano in un torneo agonistico. La squadra che, sulla carta, ha dovuto sudare di più è l’Accademia Frosinone, che nella prima giornata ha dovuto sfoderare una grande prestazione per avere ragione dell’Atletico 2000 (2-4), per poi confermarsi sabato scorso infliggendo un perentorio 4-0 alla Tivoli. L’Accademia Calcio Roma, invece, è la compagine che ha dato risposte importanti anche in un possibile scontro diretto. Se infatti la vittoria all’esordio con la Tivoli non ha avuto molta storia (0-8), nella seconda giornata il confronto con il Frosinone poteva già far segnare il passo. Alla fine l’ha risolta Costantino, momentaneo capocannoniere del torneo, contro una formazione come quella gialloblù che sarà probabilmente una grande protagonista di questo campionato. L’Atletico Torrenova è la formazione che, sulla carta, ha ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. Tre gol segnati sono infatti bastati per ottenere sei punti, anche grazie ad una difesa che fino ad ora si è dimostrata imperforabile. Lupa Frascati e Atletico 2000 sono state le vittime della compagine di Brusca, attesa ora ad un primo confronto diretto contro l’Accademia Frosinone, sabato prossimo, che potrà già dare ottime indicazioni in chiave futura. Chiude il quadro delle formazioni che non hanno sbagliato niente la Lodigiani di Lettieri. Cammino perfetto per i biancorossi ,frutto dell’8-0 esterno alla Pro Calcio Tor Sapienza nella prima giornata e del 4-0 casalingo al Cassino nel secondo turno. A prendersi il ruolo del protagonista ci ha pensato Di Cicco, autore di due doppiette in due giornate, ma è l’intera squadra ad aver destato una grande impressione.

I primi due turni cosi hanno parlato ma come accade spesso nel calcio, ogni giudizio può essere ribaltato, o confermato, il sabato successivo. Quel che è certo è che il campionato Under 14, anche in questa stagione, potrà regalare soddisfazioni e spunti interessanti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni