Cerca

l'intervista

Alba Roma, Baldan si presenta: "Qui un'isola felice, club e staff splendidi"

L'istruttore del gruppo 2012 è stato chiamato in estate ed ha portato la sua grande esperienza

15 Ottobre 2021

Massimo Baldan

Massimo Baldan, allenatore dell'Alba Roma

All'interno del mondo della Scuola Calcio Massimo Baldan è sicuramente un'istituzione. Oltre venti anni di esperienza all'interno di diverse società laziali e poi la chiamata dell'Alba Roma. A lui è stato affidato il gruppo classe 2012, una scelta che la società biancoverde ha attuato per continuare il suo progetto calcistico insieme ad un nome importante e competente. Il suo approdo è stato uno degli ultimi in ordine temporale, ma senza dubbio è pienamente funzionale e non una misura di ripiego. Il suo entusiasmo è palpabile quando si parla dell'Alba Roma e de suo progetto. "Questa società è un'isola felice. Da circa un mese o poco più sono qui ed ho potuto notare come questa società sia davvero all'avanguardia, in tutti i settori. Dalla scelta dei materiali al centro sportivo, fino alla metodologia. E' un club che si spende molto per i più piccoli ed ha una grande attrattiva. Nel mio gruppo, quello dei 2012, è presente anche una ragazza e non è una cosa molto comune, di norma iniziano a giocare a calcio quando sono più granfi. Alfredo Di Vasta ed i suoi collaboratori sono dei veri professionisti ed hanno quella giusta umiltà che li aiuterà ad arrivare lontano. In alcune società spesso si fanno molte promesse, soprattutto ai genitori, e poi queste non vengono mantenute. L'Alba Roma in questo è molto diversa, punta alla crescita dei suoi giovani talenti sotto ogni aspetto e per quel che ho visto ha sempre un rapporto molto leale con tutte le persone che gravitano intorno questi colori. Inoltre hanno scelto di creare un loro modello di allenamento e, dopo tanti anni, posso dire che sia una scelta davvero felice, anche se poi, come spesso accade, i bambini non vedono l'ora di fare la partitella (sorride, ndr) perché se fosse per loro si farebbe solo quello. Dopo tutto, visto il periodo che hanno passato, è anche più che giustificabile".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE