Cerca

L'intervista

Da Roma a Barcellona: un lungo viaggio alla scoperta del mondo Wospac

Parola a Alex Bosacoma, CEO di Wospac Barcellona, e Marco Scarpelli, vicepresidente della Wospac Italy

12 Novembre 2021

Marco Scarpelli

Bosacoma e Scarpelli (Foto ©Wospac)

Un progetto di portata mondiale che anno dopo anno cresce, migliora, si perfeziona, lima i dettagli. Wospac si espande con una progressiva continuità che lascia intendere molto sull’ambizione di chi ne fa parte. Alex Bosacoma, CEO di Wospac Barcellona, e Marco Scarpelli, vicepresidente della Wospac Italy, ci prendono letteralmente per mano accompagnandoci all’interno del mondo bianconero. Allacciate le cinture, il viaggio sarà lungo, ma ne vale la pena.

Parliamo Wospac Barcellona, una delle academy di spicco del vostro progetto.
“Wospac è un'accademia internazionale con una presenza in cinque continenti che assicura la crescita del singolo giovane atleta nel campo dello sport, dell'istruzione e come persona. Attraverso uno staff tecnico altamente qualificato, strutture di primo ordine e un metodo di lavoro globale, la Wospac ha sviluppato un rivoluzionario programma sportivo ed educativo, esclusivo e progettato per ragazzi e ragazze di tutto il mondo dai 10 ai 24 anni. Wospac ha partnership eccezionali con le federazioni e i club più competitivi del mondo del calcio che gli permettono di offrire opportunità uniche per allenarsi e giocare contro i migliori club professionistici in Spagna. Basato sulla filosofia del divertimento, dell'apprendimento e dello sviluppo in modo naturale e in un ambiente sano, Wospac ha creato un rivoluzionario progetto atletico-accademico che consente alle persone di tutto il mondo di vivere l'esperienza più bella della propria vita, spingendo al limite la propria crescita personale, atletica e accademica. Sul nostro sito www.wospacstages.com è spiegato tutto nel dettaglio”.

Cosa offre nella fattispecie Wospac in termini di progetti presenti e futuri?
“I servizi che offre sono vitto e alloggio, ma non solo. Un residence esclusivo per sportivi, con palestra, piscina, campi da calcio, camere da letto e ampi locali per il tempo libero. Senza dimenticare uno degli aspetti principali, la formazione scolastica: ti aiutano ad iniziare la tua carriera sportiva attraverso un piano di formazione con scuola internazionale in inglese o scuola privata spagnola. Parlando dell’esperienza calcistica, invece, grazie alla partnership con UE Cornellà (Serie C spagnola, ndr) offrono ai giocatori la possibilità di allenarsi con il club. Poi ci sono una serie di altri servizi come trasferimenti, assicurazione, assistenza per ottenere il visto, assistenza e supporto 24 ore su 24. Un ulteriore servizio di qualità che offre è la partecipazione a tornei internazionali come Torneo MIC che si tiene a Pasqua. È per ragazzi e ragazze di età inferiore ai 18 anni. Partecipano squadre nazionali e internazionali di alto livello come FC Barcelona, Real Madrid, Atlético Madrid, RCD Espanyol, Manchester United, Nazionale brasiliana, PSG, WOSPAC e molte altre”.

Come nasce la vostra collaborazione con loro e quindi come nasce la Wospac Italy? Quali sono i progetti in comune che state portando avanti insieme?
“La Wospac Italy, che è la declinazione italiana dell’accademia calcistica internazionale con sede centrale a Barcellona, nasce dall’intuizione di due giovani studenti-atleti, il romano Marco Scarpelli (classe ’99) e il palermitano Damiano Messineo (classe ’98), che, seguendo ciascuno il proprio percorso di crescita personale, si sono ritrovati, all’insaputa l’uno dell’altro, a vivere il proprio sogno di calcio e di studio in un lontano college americano del Kansas nell’anno accademico 2018-19. Marco, in particolare, aveva già incrociato la Wospac Barcellona e il suo Presidente Alex Bosacoma nell’anno accademico 2014-15, quando, dopo un campus estivo nella mitica Ciutat Esportiva Joan Gamper, aveva ricevuto dalla stessa Wospac la proposta di un’esperienza annuale nel capoluogo catalano, durante la quale dedicarsi - insieme a tanti altri giovani studenti-atleti internazionali provenienti da ogni parte del mondo - a studiare all’International School of Barcelona e, nel contempo, a giocare al calcio per l’accademia e per il club professionistico UE Cornellà. Marco, quindi, ha vissuto in prima persona l’inimitabile esperienza di giovane studente-atleta Wospac nel residence dell’accademia a Barcellona, respirando e nutrendosi ogni giorno di quel clima cosmopolita, un po’ anarchico ma fecondo e creativo, che ha fortemente inciso sul suo modo di essere e la sua visione personale. Anni dopo, l’incontro del destino ad Arkansas City con Damiano, giovane palermitano dal vulcanico genio imprenditoriale, ha fatto scoccare quella scintilla ideativa che ha spinto la coppia di amici a riprendere i contatti con il Presidente Bosacoma, a illustrargli il progetto di una Wospac anche a Roma e, quindi, a fondare l’ASD Wospac Italy nel maggio 2019. Certo, il progetto di un’Accademia Wospac a Roma che replichi a tutto tondo l’esperienza di vita, di studio e di calcio vissuta da Marco a Barcellona, in un crogiuolo di lingue, di culture e di stili di vita, non può essere realizzato in un giorno; d’altronde, come si dice, “Rome was not built in one day”. Ma il primo fondamentale passo è stato compiuto e, mentre Marco e Damiano stanno affinando le loro​ esperienze internazionali tra l’Italia e gli USA per il pieno progressivo dispiegamento del progetto, l’ASD Wospac Italy ha avviato una brillante esperienza di calcio dilettantistico laziale, valorizzando giovani talenti romani e associando all’avventura molte risorse professionali di primo piano. Dal Presidente Gianni Angelini, al dottor Filippo Camerota, dal dottor Gianni Maisto al mister Roberto Togni ed altri ancora.

Wospac vanta tantissime altre academy sparse per il mondo, una vera e propria rete universale. Dove pensi che possa realmente arrivare un progetto così tanto ambizioso? Quali credi che siano i punti su cui ancora dovete migliorare. O comunque, quali sono gli aspetti su cui lavorate in particolar modo per perfezionare la vostra attività.
“Grazie al forte impulso impresso dal presidente Bosacoma che ha fatto leva sulla grande attrattività mondiale, calcistica e non solo, del brand Barcellona, nonché rapporto di fiducia creato con vari ex studenti atleti, una volta che questi sono tornati nei loro paesi, la Wospac ha aperto proprie accademie in vari stati del mondo. Questo è anche un segno della professionalità del lavoro svolto dai vari responsabili della sede centrale del movimento. Noi non ci poniamo limiti aprioristici. Continuiamo a fare il nostro lavoro, con dedizione e competenza. In tale ottica, riteniamo che i risultati non mancheranno di realizzarsi. L’offerta della Wospac rappresenta un pacchetto integrale che, per mantenere il suo profilo di adeguatezza ai migliori standard del mondo sportivo, ha bisogno di un costante sforzo e impegno di miglioramento. Pertanto la nostra cura sarà sempre più indirizzata a migliorare la proposta formativa anche dal punto di vista scolastico, nel suo significato più ampio di crescita culturale ed etica personale. In questa ottica, ci stiamo adoperando per raggiungere i migliori risultati”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE