Cerca

DOPO GARA

Tor Tre Teste, Di Renzo: "Non ci abbattiamo, l'obiettivo è la crescita dei ragazzi"

Il tecnico analizza lo stop di sabato contro l'Urbetevere e trae spunti per ripartire

22 Novembre 2021

Di Renzo

Andrea Di Renzo, tecnico della N. Tor Tre Teste (Foto ©Conti)

Contro l'Urbetevere, nel big-match di sabato scorso, è arrivata la prima sconfitta in campionato per la Nuova Tor Tre Teste di Andrea Di Renzo. Una gara combattuta, come ha sottolineato lo stesso tecnico rossoblù: "E' stata una partita tesa e non bella. Siamo stati troppo contratti e timorosi in alcuni momenti della gara e questo ha influito sulla fluidità del gioco e sulla prestazione della squadra. C'è stata una reazione negli ultimi 20 minuti che ha portato a un palo a portiere battuto che poteva cambiare la partita, ma comunque troppo tardiva e poco lucida". Uno stop che però non interrompe il percorso di crescita della squadra e non cambia i valori di una formazione che ha le carte in regola per giocarsi il campionato: "Dobbiamo prendere questa sconfitta come una crescita sotto tutti i punti di vista ma soprattutto sotto quello mentale. Davanti alle difficoltà non c’è da abbattersi e perdere serenità ma compattarsi senza perdere identità, l'obiettivo fondamentale è la crescita dei ragazzi. Questo stop non ci fa perdere certezze, avevamo già battuto l’Urbetevere due volte in due tornei della pre season e ci sta di perdere uno scontro diretto. Siamo all’inizio del campionato e fino ad ora è stato fatto un lavoro eccellente valorizzando 28 giocatori e coinvolgendoli in rotazioni sia a gara in corso che come titolari. Chiaramente rispetto ad altre squadre che hanno e utilizzano meno elementi - conclude il mister Di Renzo - noi abbiamo bisogno di più tempo per trovare un’identità precisa e delineata. Ci atteniamo a quello che richiede la nostra società".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni