Cerca

l'intervista

Carso, il ds Screti sull'U17 " Centriamo il primo posto, poi parola alle finali"

Il direttore fa il punto della situazione si augura che anche l'Under 16 possa centrare i play off

08 Aprile 2022

Massimo Screti

Massimo Screti, ds della Polisportiva Carso

Come aveva sottolineato Gennaro Del Prete qualche settimana fa, per la Polisportiva Carso questo in corso è un mese decisivo. L'Under 17, dopo il pareggio per 0-0 contro la Cynthialbalonga si è avvicinata alla conquista matematica del primato nel girone B. Un risultato che riempie di soddisfazione il ds biancazzurro Massimo Screti "Credo che la nostra squadra sia altamente competitiva e di qualità - esordisce – e se pensiamo a tutti gli infortuni ed anche al periodo in cui abbiamo avuto diverse quarantene legate al Coronavirus non possiamo che essere soddisfatti per quanto fatto. E' una delle squadre più forti della categoria ed ha tutte le carte in regola per poter chiudere al comando il suo girone. Fondamentale è stato l'apporto anche dei classe 2006 che hanno aiutato la squadra quando numericamente ne aveva bisogno. Si è creato un grande gruppo anche per il grande lavoro che ha fatto Gennaro Del Prete, che in termini di preparazione è un'autentica garanzia. Adesso spetta a loro confermarsi ancora in queste partite che rimangono. Dovranno scendere in campo con la giusta mentalità per chiudere al meglio il campionato. Poi vedremo cosa diranno le finali regionali. Anche se sono convinto che riusciremo a toglierci delle soddisfazioni anche in quel frangente della stagione. Tornando poi alla formazione Under 16, credo e spero che possa centrare i play off. Rimangono da giocare cinque partite e può succedere ancora di tutto. L'importante, anche in questo caso, è avere la giusta testa ed il giusto impegno in ogni allenamento. Non dimentichiamoci, infine, che il progetto della Polisportiva Carso non bada solamente ai risultati sul campo, ma anche e soprattutto a dare la possibilità ai ragazzi di poter approdare in società professionistiche, anche per i 2005 che durante la pandemia sono stati tra i più penalizzati sotto questo punto di vista dato che il mercato, di fatto, non si è mosso. Cercheremo quindi di trovare per i più pronti e meritevoli la situazione a loro più consona".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE