Cerca

L'Intervista

Scuola dei Leoni, Piombarolo: "Bellissime esperienze nei tornei pasquali fuori regione"

Il direttore tecnico gialloblù parla dei tornei di Pasqua con l'agonistica e con il settore di base, poi si proietta verso il finale di stagione

20 Aprile 2022

Emanuele Piobarolo, dt della Scuola dei Leoni (Foto ©Scuola dei Leoni)

Emanuele Piobarolo, dt della Scuola dei Leoni (Foto ©Scuola dei Leoni)

Il periodo di Pasqua è stato ricco di impegni per il mondo Scuola dei Leoni, con tanti tornei in giro non solo per il Lazio ma per l'Italia intera. Emanuele Piombarolo, direttore tecnico gialloblù, ci racconta di queste bellissime esperienze sia dal punto di vista tecnico che umano, partendo dall'agonistica: "Con l'Under 16 e l'Under 15 della Libertas Centocelle abbiamo preso parte ad un torneo molto interessante in Toscana, un bellissimo momento di sport. Entrambe le squadre si sono comportate benissimo, arrivando alla fase finale e conquistando due secondi posti molto prestigiosi. Ma, oltre ai risultati sul campo, ciò che ci ha fatto più piacere è stata l'esperienza che hanno potuto fare i ragazzi. Lo stare insieme tre giorni in albergo ed il confrontarsi con realtà di altre regioni sono. Esperienze nuove che, per ovvi motivi, non hanno la possibilità di vivere tutti i giorni". Si passa poi alla scuola calcio: "La stessa cosa l'abbiamo fatta con due gruppi di settore di base della Scuola dei Leoni, i 2010 e i 2011, con cui siamo andati a fare un torneo a Capo d'Orlando in Sicilia. Esperienza bellissima ed anche in questo caso i gruppi si sono comportati benissimo dal punto di vista sportivo. I ragazzi sono rimasti entusiasti dell'esperienza, del prendere il treno insieme e del passare questi giorni all'insegna dello sport e del divertimento, in cui si sono cementati ancor di più i rapporti tra loro fuori dal campo. Abbiamo poi preso parte, con altri gruppi, ai soliti tornei sul territorio per tenerci in forma e divertirci in vista della ripresa dei campionati". Proseguono inoltre i provini per tanti ragazzi gialloblù con società professionistiche. Tra questi Christian Censi, richiesto in prestito dal Pontedera per un prestigioso torneo, in cui il classe 2008 ha messo in mostra tutte le sue qualità: "Il Pontedera ci ha chiesto Christian Censi, classe 2008 del Ceprano, in prestito per un torneo molto prestigioso contro altre squadre professionistiche anche di Serie A e B. Si è fatto valere alla grande con ottime prestazioni e gol, disputando addirittura l'ultima gara della manifestazione da capitano, un grande orgoglio per lui e per noi". In conclusione, Piombarolo si proietta verso il finale di stagione ed il futuro: "Questo è quel periodo dell'anno che ci porta a lavorare su diversi fronti. Quello sportivo dove si cercherà di concludere al massimo i vari campionati, dove abbiamo qualche squadra a cui manca l'ultimo sforzo per salvarsi o per prendersi la vittoria del campionato, come ad esempio l'Under 16. Si lavora poi anche sul futuro in cui, come ha detto anche il presidente, ci sono tanti progetti interessanti da portare avanti. Inoltre si continua a lavorare sulla crescita dei ragazzi, come abbiamo sempre fatto, in tal senso siamo felici ed orgogliosi che continuino ad arrivare tante chiamate di club professionistici, non solo il Frosinone con cui abbiamo un rapporto diretto, per i nostri ragazzi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE