Cerca

L'Evento

Cortina per il sociale: ospitata la festa conclusiva del Progetto Scuola Attiva Kids

Tanto divertimento per i bambini della scuola Vaccari affetti da disabilità con la presenza anche dell'associazione di clownterapia Vip Roma ODV

12 Maggio 2022

Uno scatto dell'evento (Foto ©Cortina Sporting Club)

Uno scatto dell'evento (Foto ©Cortina Sporting Club)

Nella mattinata di oggi, il Cortina Sporting Club ha dimostrato una volta di più la sua attenzione ed interesse per il sociale. Il centro sportivo biancoverde ha infatti ospitato la festa conclusiva del Progetto Scuola Attiva Kids promosso da Sport e Salute e finanziato da Tecnocasa, che ha permesso a tanti ragazzi affetti da disabilità di essere impegnati in attività con tecnici qualificati del Coni, come i coordinatori del progetto stesso Samantha Torrisi e Francesco Bianchi. Queste le parole di Sonia Iannetta, referente della scuola primaria speciale Leonarda Vaccari, plesso dell'IC Claudio Abbado, oggi ospitata a Via del Casale Piombino: "Siamo una scuola primaria che accoglie bambini con disabilità plurime, che entrano dai sette anni e terminano il percorso scolastico ai 16 anni. Sono bambini che purtroppo hanno delle difficoltà anche a livello cognitivo e hanno dunque bisogno di essere stimolati nel migliore dei modi. Questa è stata un'iniziativa per noi importantissima anche perché, dopo due anni di lockdown e di chiusura, un momento così è veramente una boccata d'aria soprattuto per i nostri bambini. È difficile che loro possano partecipare ad eventi del genere perché, al di fuori della scuola, le famiglie si occupano chiaramente molto della terapia e poco dello svago, quindi per noi è fondamentale uscire dalle mura della classe e poter passare una mattinata così all'aperto. Ringraziamo il Cortina Sporting Club che ci ha dato questa possibilità e speriamo che si possa ripetere ancora in futuro". Fondamentale anche la presenza e l'apporto dell'associazione di clownterapia Vip Roma ODV, rappresentata dalle parole del clown Tulipano Antonella che esprime tutta la sua soddisfazione per aver preso parte a questa manifestazione, oltre a parlare dell'attività e dei prossimi progetti dell'associazione: "Siamo un'associazione di clownterapia e prestiamo servizio volontario presso alcune settore ospedaliere come il Bambin Gesù e il Santa Lucia, presso le RSA, oltre a supportare altre realtà come quella di oggi con la scuola Vaccari. Abbiamo in essere diversi progetti, come ad esempio a Scampia dove andiamo a portare la nostra attività e a far sentire la nostra vicinanza in situazione disagiate. Prestiamo anche servizio di clownterapia, sempre volontario, nelle case ai ragazzi e alle loro famiglie. Un altro nostro progetto in essere è quello della Stanza dei sogni, dove andiamo a ricreare proprio delle situazioni di habitat nelle abitazioni di alcuni ragazzi per renderle sempre più allegre e colorate. Contiamo oltre 180 soci a Roma, facciamo parte di una Federazione VIP Italia, e sabato prossimo ci sarà la Giornata del Naso Rosso in cui i clown di tutta Italia scenderanno in circa 70 piazze d'Italia, qui a Roma la manifestazione si terrà a Piazza del Popolo dalle 16 alle 23". In conclusione, non possono mancare le parole di Niccolò Mantero, direttore generale del Cortina Sporting Club, che si dice onorato di aver ospitato un'iniziativa come questa, con la speranza di accoglierne tante altre del genere in futuro: "La nostra attività si ripropone di coinvolgere bambini e ragazzi, per noi è fondamentale offrire gli spazi a nostra disposizione e collaborare. L'abbiamo fatto oggi con i campi di calcio e lo facciamo anche sul Padel, è importante perché sennò si perde totalmente la natura ed il motivo per cui ci si dedica a questa attività e si inizia a lavorare con i bambini in ambito sportivo. Per questo lancio un appello in senso generale: i nostri spazi sono per tutti, qualsiasi associazione o realtà dovesse averne bisogno per proporre attività di gioco e divertimento noi siamo pienamente disponibili".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE