Cerca

L'intervista

Tor Lupara, Olivieri: "Questa stagione abbiamo superato ogni aspettativa"

20 Maggio 2022

Tor Lupara, Olivieri: "Questa stagione abbiamo superato ogni aspettativa"

Donato Olivieri presidente Tor Lupara (Foto©TorLupara)

Se ad inizio stagione al Presidente Donato Oliveri avessero detto che il suo Tor Lupara a questo punto del campionato si sarebbe trovato in queste posizioni con le diverse categorie, forse non ci avrebbe creduto. Invece è tutto vero il club rossoblù sta continuando il suo processo di consolidazione e crescita, sempre con un occhio al futuro. Il Presidente non ha dubbi a riguardo ed esprime tutta la sua soddisfazione, partendo dal settore giovanile: "Questa stagione l’obiettivi della società con tutte la categorie erano quelli di impostare e mettere le basi per la prossima stagione, ma devo dire che abbiamo fatto molto di più: abbiamo superato ogni più rosea aspettativa. Va fatto un grosso applauso ragazzi, al mister e allo staff dell’U19 perché hanno recuperato 10-12 punti rispetto alla prima i classifica e con la vittoria dello scorso weekend ora siamo lì in testa. La cosa più importante è che abbiamo lavorato sia per il presente che per il futuro; abbiamo tanti 2004 e 2005 e con il gruppo storico dei 2001, che in un’altra società mi hanno dato tante soddisfazioni. Con i 2006 eravamo partiti per salvare la categoria ed ora siamo in una posizione di classifica che ci consente di stare tranquilli. Abbiamo fatto moto bene ed i ragazzi hanno dimostrato qualità e attaccamento alla società. Sono molto soddisfatto. Per i 2008 va fatto un discorso a parte visti che loro sono passati direttamente da giocare a 7 fino al campo ad 11. Aldilà delle vittorie o delle sconfitte in questa parte finale di stagione ho visto una squadra di calcio che gioca a calcio, e questo è l’obiettivo più importante per questi ragazzi. Sono migliorati del 50-60% rispetto all’inizio e anche qui, come in tutte le altre categorie, un grande plauso ai ragazzi, al mister ed a tutto lo staff tecnico". Il Presidente conclude poi analizzando il percorso della Prima Squadra, lasciandosi andare anche qui a grandi complimenti: "Per questo gruppo c’è poco da dire. Domani sarà l’ultima partita in casa e non devo fare altro che abbracciarli uno per uno. Sarà un giorno di festa. Con questi numeri posso dire di avere vinto prescindere. Far giocare tanti giocatori, farli crescere e farli confrontare con una realtà come la nostra in forte crescita è qualcosa di importantissimi. Anche qui un plauso particolare a tutto lo staff tecnico e un saluto particolare allo storico magazziniere Aniello Cortini, che domani non ci sarà per la consueta foto di fine anno. Questa giornata sportiva la dedichiamo anche a lui".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE