Cerca

l'intervista

Villalba, Schiavone: "Dobbiamo esser capaci di adattarci"

La mentalità del giovane tecnico, al suo primo anno tra le fila rossoblù, dove guida la compagine classe 2004

25 Novembre 2020

Villalba Schiavone

Schiavone, tecnico del Villalba (Foto ©GazReg)

Matteo Schiavone è al primo anno sulla panchina del Villalba Ocres Moca e si sta trovando anche lui a gestire una situazione non facile, soprattutto per un allenatore di Under 17. Tuttavia il mister è rimasto positivamente colpito dal gruppo e dalla società: "Sono al Villalba da giugno, diciamo che sono l’ultimo arrivato e mi ha fatto un’ottima impressione la volontà di crescita di questa società, che è ormai radicata nel territorio ed ha alle spalle quasi 70 anni di storia - esordisce - L’obiettivo principale è la crescita dei ragazzi il gruppo ha l’opportunità importante di confrontarsi con un campionato competitivo come quello Elite. Ci lega l’idea che, qualsiasi sarà il risultato in campo, il nostro lavoro pagherà per la formazione dei ragazzi". L’allenatore è tra i pochi che riescono a mantenere l’ottimismo in questa situazione incerta: "Sto vivendo questo periodo con grande aspettativa, scalpitando. L’incertezza può generare confusione ma al tempo stesso può trasformarsi in opportunità e noi allenatori, soprattutto nel settore giovanile, dobbiamo essere capaci di saperci adattare e proporre". Per quanto riguarda gli allenamenti individuali, gli unici concessi al momento, Schiavone parla così: "Penso che non siano nella natura del calcio, ma che ora possano trasformarsi in quell’opportunità citata poco fa, si devono ricalibrare gli obiettivi, tecnici e fisici, ma questo tipo di lavoro può essere una risorsa fondamentale per quando torneremo in campo". Probabilmente si tornerà in campo nel 2021, e c’è chi pensa che sarà necessario un vaccino, Mister Schiavone ne riconosce l’utilità, ma non è la sola cosa indispensabile: "Serve sia un vaccino che la capacità di convivere eventualmente con il Covid, è importante avere una soluzione preventiva, così come è importante seguire un protocollo efficiente e condiviso che permetta alle società di rassicurare famiglie e staff, garantendo la convivenza con un problema che deve essere affrontato ma che non deve impedire il regolare svolgimento delle attività".
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE