Cerca

l'intervista

Mundial, Minunzio: "Obiettivi ambiziosi, la crescita prosegue"

Il responsabile generale promuove la società capitolina, esponendone i progressi per quanto riguarda settore agonistico e di base

27 Novembre 2020

Mundial Minunzio

Il responsabile Emanuele Minunzio (Foto ©Mundial FC)

In un momento di oggettiva difficoltà per tutte le realtà sportive e non, la Mundial Football Club non si è fermata e sta continuando ad allenarsi con settore giovanile e scuola calcio nei due poli di riferimento per la stagione 2020/21. Un progetto nato da poco che sta dando però già grandi soddisfazioni come specificato da uno dei responsabili principali, Emanuele Minunzio, che si sta confermando come riferimento fondamentale per ragazzi e famiglie.

Emanuele, che giudizio puoi dare di questi primi mesi di Mundial FC? Come ti senti di commentare questa bellissima realtà nata da poco? "Il giudizio non può che essere positivo, la crescita repentina che ha avuto la Mundial in questi primi mesi di attività è stata superiore a qualsiasi ragionevole previsione. Il progetto non ha mai nascosto ambiziosi obiettivi e questo è stato ben recepito dai molti ragazzi che compongono le rose delle nostre squadre agonistiche".

Avete due poli ad Acilia e La Rustica e siete partiti subito fortissimo: ti aspettavi di avere un riscontro simile dopo così poco tempo? "No, in realtà siamo rimasti spiazzati anche noi al punto che, contrariamente ai nostri programmi iniziali, abbiamo deciso di partecipare anche al campionato Juniores proprio per dare maggiori possibilità a tutti i ragazzi di dimostrare le loro qualità".

Quali sono i vostri progetti nel medio e lungo termine? "Pandemia permettendo il progetto a medio termine è sicuramente quello di conquistare delle categorie sul campo. A lungo termine? Beh, un settore giovanile d’eccellenza e magari una prima squadra".

Che messaggio ti senti di lanciare a tutti i ragazzi e le famiglie che in questo momento stanno continuando a credere nello sport svolto in sicurezza? "L’emergenza sanitaria ci ha colpito in tutti i sensi. Ragionando in chiave sportiva dobbiamo essere bravi a trasformare l’attuale criticità in un punto di forza. Grazie alla nostra affiliazione all’ASI Nazionale e all’iscrizione ai campionati nazionali abbiamo la possibilità di allenarci nel rispetto dei protocolli di allenamento previsti e questa è una grande fortuna per i nostri ragazzi che, nonostante lo stop ai campionati, stanno crescendo molto e saranno sicuramente pronti ad essere protagonisti nella stagione che, seppur ridotta, ci auguriamo di andare presto ad affrontare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE